Cronaca 19 Settembre 2018

Scarcerato, messo alla prova, fugge. Arrestato dai Carabinieri

Livorno – Il 9 agosto scorso era stato dimesso dalla Casa di Reclusione di Porto Azzurro (LI) dove era detenuto dal 31 gennaio 2017.

L’uomo, 30enne, livornese, condannato per reati contro il patrimonio, contro la persona ed in materia di sostanze stupefacenti, era stato affidato in prova ai servizi sociali ed avrebbe dovuto fissare stabilmente la sua dimora presso una comunità della provincia, a scopo terapeutico.

Così è stato, almeno sino al 10 settembre scorso, quando dalla comunità è stato denunciato il suo allontanamento.

Nessun dubbio che si trattasse di un gesto volontario, l’uomo, infatti, era stato visto allontanarsi dalla struttura a bordo di uno scooter.

Immediatamente, allora, l’Ufficio di Sorveglianza labronico ha revocato la misura alternativa alla detenzione e ne ha disposto la carcerazione.

Sono iniziate così le ricerche del 30enne da parte del Carabinieri della Compagnia di Livorno.

Un’attività durata poco più di una settimana, svolta mediante servizi di osservazione e controllo dei luoghi notoriamente frequentati dall’uomo. Ieri l’epilogo: l’uomo è stato trovato dai Carabinieri all’interno dell’abitazione di un coetaneo, suo amico, ove è stato notificato l’Ordine di carcerazione.

Il 30enne è stato associato alla Casa Circondariale Le Sughere di Livorno. 

CONDIVIDI SUBITO!