Cronaca 21 Dicembre 2021

Sciopero e presidio davanti all’Eni, senza stipendio 35 dipendenti dell’indotto

raffineria eniLivorno, 21 dicembre 2021

La Fiom-Cgil provincia di Livorno ha indetto uno sciopero ed un presidio per 35 dipendenti dell’indotto Eni che non hanno ancora percepito lo stipendio.

“I 35 dipendenti della Sudelettra, azienda operante in appalto all’interno della raffineria Eni, non hanno ancora ricevuto lo stipendio del mese di novembre: per questo motivo domani martedì 21 dicembre sciopereranno per l’intera giornata lavorativa. Per tutta la giornata di oggi i lavoratori effettueranno inoltre un presidio e un volantinaggio davanti all’ingresso principale della raffineria.

Sudelettra è una ditta di Matera che all’interno della raffineria Eni si occupa di manutenzioni elettrostrumentali. I 35 lavoratori avrebbero dovuto riscuotere lo stipendio relativo alla mensilità di novembre lo scorso 15 dicembre ma la ditta ha comunicato che a causa della mancanza di liquidità non è al momento in grado di effettuare i pagamenti: tutto ciò è inaccettabile, i lavoratori rischiano di passare un Natale senza stipendi.

L’appalto fino a questo momento gestito da Sudelettra scadrà il prossimo 31 dicembre: il soggetto subentrante è già stato individuato da Eni nei giorni scorsi. Il futuro di questi 35 lavoratori non è però ancora stato ufficialmente definito: l’auspicio è che la trattativa aperta con il soggetto subentrante per riassorbire tutti questi lavoratori possa concludersi in modo positivo entro questa settimana.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione