Cronaca 2 Aprile 2021

Sciopero poligrafici Il Tirreno revocato, Slc-Cgil: “Passi avanti dell’azienda”

Poligrafici “il Tirreno”, revocato lo sciopero programmato per sabato 3 aprile.

Benedetti (Slc-Cgil): “passi avanti dell’azienda: continueremo pero’ a monitorare la situazione”

 

Il TirrenoLivorno, 2 aprile 2021

Graziano Benedetti, Segretario generale Slc-Cgil provincia di Livorno:

“Lo sciopero per l’intera giornata lavorativa che era stato proclamato per sabato 3 aprile è stato revocato.

E’ quanto ha deciso l’assemblea dei 39 poligrafici del gruppo Sae (editore del quotidiano “il Tirreno”) al termine di una riunione tenutasi oggi a Livorno presso la sede del giornale.

L’azienda – nel corso di un confronto avvenuto nelle ore scorse con la rsa e con la Slc-Cgil – si è infatti dichiarata

disponibile a ridurre l’impatto della cassa integrazione Covid: essa sarà infatti applicata fino a un massimo del 20% dell’orario lavorativo e non più fino al 30% come era stato deciso nei giorni scorsi.

 

I poligrafici avevano inoltre chiesto rassicurazioni sui piani dell’azienda, chiedendo di ricevere garanzie sulla non esternalizzazione delle lavorazioni e di essere informati maggiormente e con più puntualità sulle decisioni riguardanti i programmi futuri.

A tal proposito i vertici del gruppo Sae, illustrandoci i dettagli del progetto industriale, hanno fornito garanzie concrete.

 

Visto l’importante passo avanti compiuto dall’azienda è stato perciò deciso di revocare lo sciopero programmato per sabato 3 aprile.

L’attenzione della Slc e della rsa resterà però alta.

Lo stato di agitazione dei 39 poligrafici rimarrà aperto:

il pacchetto di 5 giorni di sciopero presentato ieri all’azienda è da ritenersi quindi soltanto “congelato”.

 

Il confronto con il gruppo Sae sul piano industriale proseguirà già dalla prossima settimana:

il monitoraggio della situazione da parte della Slc e della rsa resterà perciò costante”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom offerte 6-12 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento