Aree pubbliche 5 Maggio 2022

Scuola Massimo D’Azeglio, Salvetti e Camici incontrano gli alunni per dare risposte alle loro richieste

Scuola Massimo D'Azeglio, Salvetti e Camici incontrano gli alunni per dare risposte alle loro richieste

Scuola primaria Massimo D’Azeglio, la visita di  Luca Salvetti e Libera Camici

il Sindaco e la sua Vice hanno incontrato gli alunni per dare risposta alle loro richieste

Livorno,5 maggio 2022

I bambini della scuola primaria Massimo D’Azeglio (via del Mulino a Vento) ieri mattina, hanno ricevuto la visita del sindaco Luca Salvetti e della vicesindaco Libera Camici.

L’incontro rappresenta l’epilogo di una vicenda iniziata con una lettera che gli alunni delle classi 4A e 4B hanno scritto al primo cittadino

Nella lettera i bambini chiedevano di poter rendere migliore la loro scuola sistemando aule, bagni e giardino.

Durante l’anno i bambini hanno affrontato, con la loro docente di lingua italiana Claudia Casini, la lettera come tipologia testuale, compresa quella formale,  e da queste lezioni è nata la decisione di cimentarsi in una vera e propria missiva formale scegliendo il Sindaco come destinatario.

Alla lettera, in un primo momento, ha fatto seguito un sopralluogo da parte dell’ufficio Gestione, Manutenzione e Valorizzazione del patrimonio.

I tecnici inviati dal Comune hanno effettuato la verifica accompagnati da una rappresentanza dei bambini delle due classi che hanno indicato gli interventi che ritenevano necessari.

Nei giorni scorsi, è poi arrivata la risposta da parte dei due amministratori con la quale annunciavano agli alunni la loro visita.

“Abbiamo pensato – hanno scritto Salvetti e Camici – di venire a trovarvi personalmente e metterci a disposizione per darvi il necessario riscontro. Sarà un piacere incontrarvi tutti e passare un po’ di tempo con voi”.

L’incontro, al  quale erano presenti anche la dirigente scolastica Simona Michel ed alcune maestre del plesso scolastico, è stata anche l’occasione affinché i bambini esponessero le loro richieste non solo legate alla scuola, ma più in generale alla stessa città.

Tra i desideri espressi dai piccoli, non solo quello di dotare Livorno di più spazi giochi e parchi,  ma anche la possibilità di poter svolgere attività di educazione stradale. In questo colpiti dall’alto numero di mezzi che sostano vicino alla loro scuola, e non sempre in maniera regolare.

Ha così preso forma la possibilità di inserire le due classi nel progetto di educazione alle legalità e all’educazione stradale “La multa dei bambini”

 

Progetto che nei mesi scorsi ha visto alcune scolaresche accompagnate da agenti della Polizia Municipale lungo percorsi pedonali assistiti con l’intento di illustrare le infrazioni al codice della strada e l’importanza del rispetto delle regole.

CONDIVIDI SUBITO!
Banner 730 caf usb
Ekom, promozioni 24 maggio-2 giugno
Banner 5x1000 svs 2022
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione