Ambiente 25 Gennaio 2019

Semaforo verde al nuovo depuratore comunale

Si sposterà da via della cinta esterna a via Enriques

Non ci sono più ostacoli di fatto allo spostamento del depuratore cittadino da via della Cinta Esterna a Via Enriques. Il comitato di gestione dell’Autorità di sistema ha infatti dato l‘ok alla cessione gratuita del terreno che lo andrà ad ospitare. Si tratta di una decisione importante perché nell’ambiente si temeva che una cessione onerosa avrebbe potuto rimandare o bloccare il progetto.

Si tratta di un passaggio fondamentale che dà sostanza agli accordi raggiunti a novembre del 2017 tra Regione Toscana, Autorità Idrica Toscana, Autorità di Sistema Portuale e Comune di Livorno per il recupero del deficit depurativo di Livorno e per il miglioramento della circolazione delle acque portuali in ambito portuale.

Sulla base di questo accordo, l’Adsp si era infatti impegnata a mettere a disposizione della cittadinanza, e quindi del Comune, un’area che era stata preventivamente individuata come idonea ad ospitare il nuovo depuratore.

La realizzazione del nuovo depuratore di Livorno – anche se il progetto non è stato reso noto nel dettaglio con un incontro pubblico – ha un rilevante interesse pubblico sia per la città, che così può spostare in area decentrata l’attuale impianto cittadino, sia per la Port Authority, che potrebbe così migliorare la circolazione delle acque in porto.

Il duplice obiettivo verrà perseguito nei prossimi mesi attraverso la sottoscrizione di un Accordo di Programma per la compilazione di un piano di investimenti, in attuazione delle prescrizioni fornite sul punto dal NURV (l’Autorità competente in materia di VAS) della Regione Toscana in sede di approvazione della VAS sul Piano Regolatore Portuale approvato nel 2015.

CONDIVIDI SUBITO!