Eventi 25 Aprile 2022

Settimana Velica, il programma delle regate e gli eventi al villaggio di oggi 25 aprile

SETTIMANA VELICA INTERNAZIONALE 2022 – 23 aprile – 1° maggio 2022

Livorno 25 aprile 2022

 

Continuano le sfide in mare della Settimana Velica Internazionale Accademia Navale – Città di Livorno e le attività al Villaggio sportivo allestito, per conto del Comune di Livorno, dalla Fondazione Lem – Livorno Euro Mediterranea.

 

A partire dalle 9.00 sono in programma le seguenti regate:

TRIDENTE 16, regata di selezione nazionale, presso il Circolo Velico Antignano

J 24, regata di selezione nazionale, presso la Lega Navale Italiana Sez. Livorno

RAN, seconda giornata di regata, nelle acque del Mar Tirreno

Le previsioni meteorologiche per la giornata di lunedì, riportano un Ostro di 10 nodi che ruoterà a Libeccio con intensità fino a 12 nodi e un’altezza dell’onda di 1,2 m. Sarà possibile osservare le regate dalla Terrazza Mascagni e dal lungomare ed in serata consultare le classifiche presso il Villaggio Sportivo. In questo 25 aprile sono organizzate anche:

09.00 – 13.00 Mostra auto storiche della Piombino-Livorno in Accademia Navale

09.30 – 13.30 / 15.00 – 18.00 Visite aperte all’Accademia Navale

15.00 – 17.00 Coppa liberazione, gara remiera a eliminazione diretta tra Porto Mediceo e Darsena Nuova

 

Questo, in sintesi, il programma del 25 aprile al Villaggio sportivo della Settimana Velica Internazionale.

15.00 – 17.00 Iniziative istituzionali / Sintesi delle regate in proiezione su maxischermo dell’area hospitality

15.30 – 17.30 Esibizione gruppi scolastici aderenti al Music Wave Village a cura di Fondazione Goldoni / The Spoons / Synaesthesia / Pseudospettri

18.00 – 18.30 Premiazioni atleti vincitori Tridente 16 e J24

19.00 – 20.00 Monologo Boe di Fabio Vannozzi

19.30 – 21.00 Happy hour

21.30 – 23.00 Musica Emiliano Geppetti e Carlo Bosco in Malamente acustico con influenze pop

 

1901 PIOMBINO-LIVORNO – Rievocazione storica della prima corsa motoristica della Toscana con auto antecedenti al 1918. Organizzazione ass. garage del tempo

Un evento riscoperto che è oggi è diventato un vero e proprio cult internazionale che ogni anno attrae da tutto il mondo equipaggi con vetture antecedenti il 1918 per percorrere la “1901 Gran Premio Piombino Livorno”. In fondo è facile capire anche il perché, visto che si tratta di poter avere l’onore di percorrere alcune delle strade più affascinati d’Europa. La vecchia Aurelia, che dalla Maremma piombinese abbraccia le scogliere del Quercetano livornese intersecata dai cipressi di Bolgheri, dalle poesie del Carducci e dalle vie storiche di San Vincenzo, Cecina e Rosignano. L’Accademia Navale di Livorno accoglierà, insieme alla Terrazza Mascagni, gli equipaggi che arriveranno al traguardo di Livorno. Per queste vetture è un evento straordinario. Ormai non possono più circolare liberamente perché prive di standard di sicurezza minimi come luci di stop, frecce e tanti altri particolari obbligatori per il codice stradale. Tutto l’evento viene permesso da uno straordinario lavoro autorizzato dalla Prefettura di Livorno, col contributo della Regione Toscana e la partecipazione della Polizia Stradale e di tutti i corpi dei vigili urbani interessati dal percorso. Una grande organizzazione per un evento che il 23, 24 e 25 aprile accenderà i riflettori di tutto il mondo sulla nostra Costa degli Etruschi e porterà molte persone sui bordi delle strade ad ammirare questi bolidi di inizio secolo.

 

COPPA LIBERAZIONE

È la gara remiera che, dopo due anni di interruzione a causa della pandemia, riprende come da tradizione. Sono gare che si svolgono in occasione della Festa della Liberazione del 25 aprile e sottolineano il legame che la città di Livorno ha con il mare. È questa la prima competizione che dà ufficialmente il via alla stagione remiera livornese. Quella di quest’anno rappresenta la sesta edizione dell’evento, al quale parteciperanno tutte le cantine con una presenza femminile pari alla metà degli equipaggi. La coppa è promossa dalle sezioni nautiche, dai tre comitati remieri e dall’Amministrazione comunale.

 

IL MUSIC WAVE VILLAGE

Il Music Wave Village è un’iniziativa curata dalla Fondazione Goldoni che accoglie sul palco allestito all’interno del “Villaggio gruppi e cantanti solisti provenienti da diverse scuole superiori cittadine. Si tratta di un modo per far esibire su un palco giovani musicisti che mai lo hanno fatto prima, accomunati dalla passione per la musica nata tra le mura di scuola e tra i più colpiti dalle limitazioni sociali dovute a due anni di covid.

Livorno è sempre stata una fucina in quanto a presenza di gruppi, band e cantanti e con il Music Wave Village si punta a valorizzare con leggerezza questa dotazione di appassionati musicisti che hanno deciso di prendere il coraggio a due amni ed esibirsi sul palco del Villaggio della Settimana Velica Internazionale 2022.

 

FABIO VANNOZZI in “Boe”

Le BOE, nelle regate veliche, sono quelle che delimitano in campo di gara, intorno alle quali si “vira”, si cambia direzione, si cambia rotta. Nella vita, metaforicamente sono incontri, accadimenti, disavventure, che obbligano o offrono, un cambiamento. Eventi che fanno riflettere, crescere, maturare, scegliere, decidere, vedere le cose da un altro punto di vista, nel bene o nel male.

Se ci pensiamo, in fondo, noi siamo anche la somma del nostro vissuto, delle nostre esperienze e questo spettacolo nasce dal ritrovamento di cianfrusaglie, foto, pagine scritte a mano, ricordi, nascosti in negli angoli della memoria, momenti importanti, significativi, decisivi. Ognuno di noi ha incontrato e incontrerà le sue BOE. Se la boa la vedi a distanza, questo cambio o questa svolta potranno essere preparati, valutati per scegliere se “virare” o proseguire dritto. Altre volte, arrivano all’improvviso e la scelta dovrà essere repentina.

Ci sono quelle BOE ben ancorate al fondo: ti ormeggi, ti fermi e guardi passare gli altri. Scelte di vita. Altre ancora ci sbatti contro: sono le boe-destino quelle che ti portano ad una svolta radicale, o ti segnano per sempre la vita. In questa narrazione l’autore parla delle sue BOE, ma ogni spettatore ritroverà le proprie, quelle passate e quelle che dovrà ancora “virare”. Suggestive musiche e immagini proiettate, supportano la performance.

 

EMILIANO GEPPETTI E CARLO BOSCO in “Malamente acustico con influenze pop”

Miscelando stili ed epoche musicali diverse, i due artisti – “fratelli” nei Gary Baldi Bros – suonano in allegria pezzi italiani e non, popolari e non, eseguiti alla perfezione e non, ma sempre con l’atteggiamento giusto, tra una chiacchiera e un aneddoto.

LE CLASSI DI REGATA IN GARA OGGI

J 24

Lunghezza 7,32 m. È un’imbarcazione monotipo a chiglia fissa, forse la più diffusa in tutto il mondo e la maggior parte dei migliori vesti a livello mondiale provengono da questa classe. Nonostante il suo primo modello sia uscito nel 1977, è tutt’ora la classe monotipo più numerosa a livello mondiale. Ha un equipaggio che può variare da 5 a 6 membri, in base al peso di ognuno, che in totale non può superare i 400 kg.

TRIDENTE 16

Lunghezza 5 m. È un’imbarcazione nata negli anni ’70, ha un equipaggio di 3 o 4 persone. Imbarcazione molto robusta e di facile gestione, pertanto viene usata principalmente come barca scuola ed iniziazione alla vela, sia per ragazzi che adulti.

RAN -Regata dell’Accademia Navale

La Regata dell’Accademia Navale (RAN) parte da Livorno, doppia una prima boa di fronte a Porto Cervo e una seconda di fronte a Capri, per poi far ritorno a Livorno. Nessun altro vincolo. La rotta abbraccia gran parte del Mar Tirreno ed è tra le più interessanti regate mediterranee. Coinvolge i principali Yacht Club del Mar Ligure e del Tirreno e rappresenta un evento straordinario sia per la lunghezza del percorso, sia per la peculiarità della sfida che gli equipaggi devono affrontare e quest’anno è inserita nel Campionato Italiano Offshore con il massimo coefficiente. Una competizione per veri marinai, desiderosi di condividere un’impresa entusiasmante. Gli equipaggi navigheranno nel rispetto dei principi condivisi nel codice etico “Charta Smeralda”, promulgata per la preservazione dell’ambiente marino in occasione dello One Ocean Forum organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda per il suo 50° anniversario. Per sottolineare questo impegno, il primo yacht a transitare in tempo reale davanti a Porto Cervo riceverà il premio One Ocean.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione