Cronaca 14 febbraio 2020

Si è spento Maurizio Chirici, la Municipale piange il suo Ispettore

maurizio chiriciLivorno 14 febbraio 2020 – La polizia municipale piange la scomparsa di “Collega professionale e competente”. L’ispettore si è spento ieri sera, all’età 71 anni. Lascia la moglie e un figlio. Durante la sua carriera è stato in prima linea nel contrastare gli abusi edilizi

Ispettore della polizia municipale, in pensione da 4 anni, è entrato in servizio nel 1979. Chirici aveva grandi competenze in edilizia e dopo un periodo di gavetta come vigile di quartiere in Borgo Cappuccini, agli inizi degli anni ottanta con la legge che regolamentava gli abusi edilizi e le costruzioni venne essegnato all’ufficio abusi edilizi del comune di Livorno.

Un ufficio che praticamente ha costruito da solo, e passato di grado nel 2000 ha poi diretto l’ufficio fino alla pensione.

I colleghi:” Maurizio Chirici è praticamente colui che ha creato il nostro Ufficio Controllo Edilizia dal niente, raggiungendo competenze e risultati impensabili, impossibile ricordarli tutti ma si sta parlando di centinaia di abusi edilizi accertati di un’attività capillare, svolta con serietà e competenza nonostante le poche forze a disposizione.

Un lavoro sommerso che non è mai apparso se non nelle aule di tribunali ma che ha “Costretto” I Magistrati della Procura di Livorno a rivolgersi alla Polizia Municipale Investigativa quando c’era da fare delle indagini su un abuso edilizio, in quanto loro erano i massimi esperti ed il loro lavoro una garanzia”

 

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento