Aree pubbliche 10 Gennaio 2020

Sicurezza e degrado al parco Masini, Salvetti risolve in tempo reale (Foto e Video)

Sicurezza e degrado al parco MasiniLivorno 10 gennaio 2020 – Intervento immediato del sindaco Luca Salvetti sulla sicurezza e degrado del parco Masini.

Ecco come si presentava ieri mattina il parco pubblico Masini in via del Risorgimento. L’area è attigua a un asilo nido e a una scuola elementare, dove tutti i giorni di sole i bambini di questi due istituti si fermano a giocare.

A seguito di una segnalazione di un nostro lettore ci siamo recati in loco per renderci conto della situazione ed ecco cosa abbiamo riscontrato.

Lo stato del parco

Recinzione di ferro del parco scardinata in modo da poterci entrare di notte quando il parco è chiuso. Secondo quanto riferitoci da alcuni residenti la notte il parco sarebbe frequentato da drogati e senza tetto.

Bagno pubblico transennato, non si capisce però se le transenne siano state lasciate volutamente aperte con un varco di ingresso alla struttura o se queste siano state manomesse da qualcuno per entrare in bagno.

L’area transennata è tutta intorno all’edificio, molto probabilmente per problematiche legate al tetto, ma dall’accesso lasciato libero dalle transenne oltre che accedere al bagno si può anche camminare tutto intorno alla struttura lungo il marciapiede sotto il tetto.

Cartello stadicato: il cartello ad uno dei tre ingressi del parco è stato sradicato e sul terreno è presente una grossa buca, il palo e la buca sono accanto ad una panchina

Pavimentazione giochi dei bambini: la pavimentazione in materiale di gomma presente nell’area giochi è in una condizione di completo degrado, dovrebbe servire ad attenuare la caduta dei bambini ed invece in più punti è stata staccata, nel resto dell’area la pavimentazione non è più livellata, i pezzi di pavimentazione si staccano e formano inciampi per i bambini

Scivolo Vandalizzato: la struttura dello scivolo in legno è stata vandalizzata nella sua parte superiore; dal tetto a copertura sono sparite delle assi di legno  (di cui parleremo in seguito)

Bagno dormitorio per senzatetto: Il bagno pubblico è diventato un ricovero notturno per i senza tetto. Come si vede nelle immagini, all’interno del bagno si trova uno zaino, delle coperte ed addirittura un asciugamano. Della situazione del bagno del parco Masini ne avevamo già parlato in passato in alcuni articoli dove si faceva presente che erano stati trovati profilattici e siringhe, che fortunatamente questa volta durante la nostra ispezione non abbiamo rinvenuto.

Il parco disseminato di pericoli: prima abbiamo parlato dello stato della pavimentazione e del tetto di legno dello scivolo vandalizzato; bene, nel parco e in un’area giochi possiamo trovare i pezzi di pavimentazione “sradicati” ed abbandonati in terra. In un’altra area del parco – dove ci sono degli alberelli nei quali si vanno a nascondere quotidianamente i bambini frequentatori del parco – abbiamo trovato altri pezzi della pavimentazione dei giochi. Pezzi accatastati l’uno sull’altro a formare delle pedane che servono a salire sulle assi di legno (tolte dalla struttura dello scivolo) sospese da terra, che molto probabilmente vengono usate per camminarci sopra.  Sarebbe un innocuo utilizzo creativo di materiale rotto, se non fosse per la presenza delle grosse viti delle travi che sporgono per alcuni centimetri.  Il problema delle grosse viti sporgenti lo ritroviamo anche nelle altre varie travi abbandonate in terra nel parco, dove se un bambino correndo ci mette un piede sopra… immaginate già da soli cosa potrebbe accadere.

Le immagini del parco Masini

 

L’intervento immediato del sindaco Luca Salvetti 

A seguito di quanto abbiamo segnalato in questo articolo e visto lo stato di degrado del parco abbiamo portato immediatamente la situazione all’attenzione diretta del sindaco.  Luca Salvetti, una volta visionate le immagini, ci ha detto che si sarebbe mosso tramite gli uffici competenti a rimettere il parco in una situazione di sicurezza per quanto riguarda buche, assi di legno con viti sporgenti e altri aspetti. Il sindaco ha quindi portato all’attenzione della polizia municipale, nella persona della dottoressa Del Forno, la situazione dei controlli e della sicurezza publlica di notte nel parco.

Dopo questa chiacchierata nell’arco del pomeriggio, il sindaco ha fatto riparare la recinzione, sono state tolte tutte le assi di legno con le viti sporgenti, il sacco all’interno dei bagni con le coperte è stato messo all’esterno della struttura in modo che il proprietario possa recuperare i suoi oggetti e se domani sarà sempre lì verrà portato via. I bagni sono puliti e liberi.

Per quanto riguarda le transenne oggi saranno portate via.

Nel parco a buio, dopo la chiusura, è intervenuta anche la polizia municipale per controllare la zona e rendersi conto della situazione. Il parco non era inserito nei controlli notturni, da ora però lo sarà. Gli agenti della municipale hanno inviato agli uffici competenti espressa richiesta per avere l’autorizzazione.

Le foto degli interventi

Sicurezza e degrado al parco Masini

La moto della municipale all’interno del parco

Sicurezza e degrado al parco Masini

Gli oggetti depositati all’esterno del bagno

Sicurezza e degrado al parco Masini

Gli oggetti depositati all’interno del bagno

Sicurezza e degrado al parco Masini

La recinzione riparata

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento