Cronaca 18 Aprile 2019

Sindacato polizia Cgil: “Salvini e il governo del ‘cambianiente”

LIVORNO, 18 aprile 2019 – Luca Filippi, segretario del sindacato di polizia della Cgil: “Insieme per manifestare contro questo governo e questo ministro (Salvini) che in campagna elettorale ha promesso di tutto e non ha mantenuto. Il contratto è scaduto e da un anno non ci convoca al tavolo per le trattative. Quindi al momento c’è solo un aumento contrattuale di 6 euro lordi. Tutto questo mentre aumentano le auto blu, diminuiscono le volanti e non vengono fatti i concorsi. Non c’è turn-over nel personale e l’età media per questo tipo di lavoro è altissima: 48 anni. Non siamo nelle condizioni di offrire il prodotto sicurezza alla collettività. E nonostante tutto quello che dice questo governo sulla sicurezza”. “Pensate – prosegue Filippi – che le nostre uniformi vengono prodotte in Romania. Alla faccia del ‘prima gli italiani’.
Alberto Ragusa, coordinatore per la polizia penitenziaria Cgil: “Siamo uniti in questa protesta, perché le cose che non vanno nel comparto sicurezza sono sostanzialmente le stesse che affliggono polizia di stato e polizia penitenziaria. La politica di questo governo è far tagli: ci hanno tolto l’uniforme di servizio invernale. Per l’equipaggiamento dei mezzi siamo all’era della pietra. Manca anche la benzina per i mezzi. Non si può più andare avanti così”.

 

CONDIVIDI SUBITO!