Ambiente 13 Luglio 2020

Sinistra Colle su protesta ambiente: “D’ora in poi manifesteremo anche con le nostre bandiere”

raffineria eniCollesalvetti, 13 luglio 2020 – Luca Chiappe, a nome della Sinistra di Collesalvetti interviene sulla partecipazione alla manifestazione per l’ambiente e critica la richiesta degli organizzatori di rimuovere tutti i simboli politici.

Come Sinistra di Collesalvetti abbiamo partecipato alla manifestazione contro nuovi progetti a Stagno.

Lo abbiamo fatto perché ci siamo e ci stiamo battendo per garantire un futuro al nostro territorio, lo abbiamo fatto rispettando l’invito degli organizzatori Fridays For Future di non esporre bandiere, simboli e ogni altra forma di propaganda di partito,

forse per evitare in questa occasione possibili accuse di strumentalizzazione visto il clima pre-elettorale

Non possiamo tuttavia nascondere che non condividiamo il costante ostracismo nei confronti dei partiti politici.

Non ci vediamo nulla di strano e di sbagliato nel vedere in una manifestazione un mare di bandiere

perché lo consideriamo un modo per rendere partecipi anche coloro che per svariati motivi non potendo essere presenti si sentono rappresentati da un simbolo, da un colore qualunque esso sia.

Non siamo più disposti a nasconderci se interverremo ad altre manifestazioni, lo faremo con i nostri simboli, i nostri contenuti, le nostre idee.

Se non sarà possibile troveremo qualunque modo per farci sentire.

 

Non crediamo sia giusto impedire l’esposizione di simboli di appartenenza di chi si batte con coerenza e responsabiltà per promuovere certi valori e

di chi ce la mette tutta per provare a cambiare in meglio la nostra società garantendo il godimento dei diritti sociali e civili di tutti

Facciamo fatica ad accettare questo modo di manifestare un modo di chi pensa forse di avere le soluzioni più valide senza un confronto sulle idee e sulle posizioni.

Del resto quando si avvicina il momento elettorale gli elettori scelgono i partiti dai quali dipende il modo di amministrare il loro paese, il loro territorio.

Chiediamo di partecipare con i nostri simboli semplicemente perché vogliamo sentirci  liberi, riconoscibili per quello che sosteniamo,

nella convinzione di essere schierati dalla parte giusta della società senza dover giustificare a differenza di altri nessun mimetismo.

Se vogliamo combattere uniti, questo deve avvenire nel rispetto delle libertà di ognuno

Luca Chiappe – La Sinistra di Collesalvetti

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento