Cronaca 30 Marzo 2019

Sorgente e la “risposta M5S alla dittatura della famiglia moderna di Verona”

Livorno – Il congresso delle famiglie, a Livorno il Cisternino diventa arcobaleno. E’ la risposta dell’amministrazione comunale M5S al meeting mondiale di Verona

Stella Sorgente, vicesindaco di Livorno: Mentre Verona inneggia alla “dittatura della famiglia moderna”, divorzista ed allargata, a Livorno il Cisternino, simbolo di cultura, partecipazione e libertà, si tinge di arcobaleno.

Livorno è la città dei diritti civili, la città aperta delle “livornine”.

E’ il posto in cui le famiglie sono così tradizionali, che si amano i figli di tutti, anche quelli che il tuo compagno ha avuto dalla sua ex. In cui si fa posto a tavola quando i nonni e gli zii si moltiplicano.

Livorno è la città in cui su riconoscono, e si uniscono civilmente, tante coppie dello stesso sesso. E non deve cambiare.

Mentre Verona inneggia alla “dittatura della famiglia moderna”, divorzista ed allargata, a Livorno il Cisternino, simbolo di cultura, partecipazione e libertà, si tinge di arcobaleno. Livorno è la città dei diritti civili, la città aperta delle "livornine". E' il posto in cui le famiglie sono così tradizionali, che si amano i figli di tutti, anche quelli che il tuo compagno ha avuto dalla sua ex. In cui si fa posto a tavola quando i nonni e gli zii si moltiplicano. Livorno è la città in cui su riconoscono, e si uniscono civilmente, tante coppie dello stesso sesso. E non deve cambiare.Livorno Rainbow _ Coordinamento Lgbtqi

Gepostet von Stella Sorgente Vicesindaca di Livorno am Freitag, 29. März 2019

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento