Politica 14 Luglio 2023

Sorgente (M5S): “Fratelli d’Italia non solo perde pezzi ma, come si dice a Livorno, fa i pezzi!”

stella sorgente consigliere comunale m5s (2)

Stella Sorgente, consigliere M5S

Livorno 14 luglio 2023

“Fratelli d’Italia Livorno perde pezzi. E che Pezzi! ”

Inizia così il commento politico di Stella Sorgente ex vice sindaco del Comune di Livorno nell’era Nogarin ed ora capogruppo del Movimento 5 Stelle

L’analisi della capogruppo pentastellata  sulla destra livornese

“Fratelli d’Italia a Livorno perde il capogruppo in Consiglio comunale, nonché ex candidato sindaco Andrea Romiti, che esce improvvisamente dal partito, in polemica con i vertici provinciali che evidentemente non hanno gradito l’annuncio di una conferenza stampa sul tema del conflitto di interesse Salvetti-Fremura.

Sorvolando sulla denuncia della (ovvia) mancanza di democrazia interna in un partito ultra verticistico e militarizzato come quello di Giorgia Meloni, le motivazioni della scelta di Romiti hanno un rilievo superiore rispetto ai semplici passaggi da un partito all’altro, perché disegnano uno scenario politico in cui si evita di disturbare il manovratore, avanza il partito unico del cemento che si siede pure assieme al tavolo della “cena dei ricchi” alla Terrazza Mascagni (presenti i vertici di Fratelli d’Italia assieme a Giani, giunta Salvetti e sodali, assenti i consiglieri comunali).

In estrema sintesi, Fratelli d’Italia non solo perde pezzi ma, come si dice a Livorno, FA I PEZZI!

Non si tratta del primo scossone, né del primo cambio di casacca in area centrodestra.

Ricordiamo che, per primi, i consiglieri Vaccaro e Di Liberti lasciarono la Lega (Vaccaro era capogruppo) per finire nel gruppo misto. La prima ci è rimasta senza aderire a nessun partito (salvo candidarsi alle politiche con Italexit di Paragone dove è rimasta per una breve stagione). Il secondo ha aderito poi a Forza Italia.

La diaspora della Lega prosegue poi col consigliere Perini che dalla Lega aderisce a Fratelli d’Italia, in uno dei momenti di massimo apice nazionale del partito di Giorgia Meloni; il gruppo dei salviniani, partito quindi con 5 consiglieri a inizio mandato, rimane ora solo con due consiglieri.

Con l’ultimo colpo di scena di Romiti; il centrodestra subisce un nuovo grosso scossone, andando ad ampliare le fila del gruppo misto che arriva a ben 4 componenti:

Vaccaro (ex Lega), Di Liberti (ex Lega ora Forza Italia), Tornar (ex gruppo Pd, uscito in polemica per la gestione della sanità) e Romiti (ex Fratelli d’Italia, ex candidato sindaco del centrodestra).”

 

SVS 5x1000 2024
Inassociazione