Politica 26 Ottobre 2021

Sperbonus, Berti (m5s): Senza proroga oltre 1000 interventi su unità familiari a rischio in Toscana”

Roma, 25 ottobre 2021 – “Il superbonus per la riqualificazione energetica degli edifici deve essere prorogato per tutte le tipologie di abitazioni, dai condomini alle unità familiari. Altrimenti si rischia di lasciare a metà il processo di ammodernamento del patrimonio immobiliare del nostro Paese, che non solo sta garantendo lavoro alle aziende edili e all’indotto, ma sta determinando una reale rivoluzione green. Per la Toscana, ad esempio, la mancata proroga della misura al 2023 sarebbe un disastro: i dati Enea ci dicono che, a causa della mancanza di materie prime e della concentrazione senza precedenti di cantieri anche complicati, il 27% circa degli interventi sulle unità familiari e quelle indipendenti non è ancora concluso. Parliamo di oltre 1000 cantieri aperti, dal valore medio di circa 100mila euro ciascuno. Si tratta di investimenti fatti da altrettante famiglie, cui non possiamo cambiare le carte in tavola in corso d’opera. Mi auguro davvero che il governo faccia un passo indietro su questa scelta incomprensibile”.   Così il deputato toscano del Movimento 5 stelle, Francesco Berti.Roma, 26 ottobre 2021

“Il superbonus per la riqualificazione energetica degli edifici deve essere prorogato per tutte le tipologie di abitazioni, dai condomini alle unità familiari.

Altrimenti si rischia di lasciare a metà il processo di ammodernamento del patrimonio immobiliare del nostro Paese, che non solo sta garantendo lavoro alle aziende edili e all’indotto, ma sta determinando una reale rivoluzione green. Per la Toscana, ad esempio, la mancata proroga della misura al 2023 sarebbe un disastro: i dati Enea ci dicono che, a causa della mancanza di materie prime e della concentrazione senza precedenti di cantieri anche complicati, il 27% circa degli interventi sulle unità familiari e quelle indipendenti non è ancora concluso. Parliamo di oltre 1000 cantieri aperti, dal valore medio di circa 100mila euro ciascuno. Si tratta di investimenti fatti da altrettante famiglie, cui non possiamo cambiare le carte in tavola in corso d’opera. Mi auguro davvero che il governo faccia un passo indietro su questa scelta incomprensibile”.

Così il deputato toscano del Movimento 5 stelle, Francesco Berti.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione