Cronaca 21 Agosto 2018

Stalking, due arresti nel fine settimana

Ai domiciliari un ligure di 60 anni e un ventitreenne albanese

Nel mese di agosto emesso anche un divieto di avvicinamento per un marocchino del 1986

I carabinieri di Livorno hanno eseguito nello scorso fine settimana due arresti domiciliari per stalking, disposti dal giudice per le indagini preliminari. La prima persona sottoposta alla misura cautelare è un sessantenne ligure, accusato di aver ripetutamente violato un divieto di avvicinamento alla vittima. L’uomo – riporta il comunicato dei carabinieri – sarebbe gravato da precedenti di polizia e oltre a violare il divieto avrebbe picchiato l’ex convivente, causandole lesioni refertate al pronto soccorso con venti giorni. Atteggiamenti intimidatori sono alla base anche del secondo arresto eseguito nella giornata di lunedì dai militari della stazione di Ardenza; destinatario del provvedimento è un ventitreenne albanese, accusato di aver commesso ripetuti atti persecutori verso l’ex fidanzata, una ventiduenne di Livorno con la quale aveva già intrattenuto una relazione sentimentale.

Nel mese di agosto i carabinieri avevano notificato anche un divieto di avvicinamento nei confronti di un marocchino del 1986, residente a livorno e – sottolinea la nota dell’arma – con alle spalle numerosi precedenti di polizia. A far scattare il provvedimento erano state le continue minacce e ingiurie via WhatsApp e sms, ma anche le telefonate minatorie, indirizzate all’ex fidanzata, una ventottenne livornese.

CONDIVIDI SUBITO!