Aree pubbliche 1 Marzo 2018

Stalli Blu sul Lungomare: l’insoddisfazione di Confcommercio. Giachetti, “nuova tassa per i bagnanti”

“NUOVI STALLI SUL LUNGOMARE. CONFCOMMERCIO: L’AMMINISTRAZIONE HA IGNORATO LE OSSERVAZIONI DEGLI IMPRENDITORI, MA NON SI RENDE CONTO DELLE RIPERCUSSIONI DI QUESTE MISURE

Federico Pieragnoli, direttore Confcommercio, raccoglie l’insoddisfazione degli imprenditori per i nuovi stalli blu, soprattutto per quelli di viale Italia. 

“Mentre continuiamo a far presente alla politica la situazione drammatica delle imprese livornesi, l’amministrazione comunale continua sulla sua strada ignorando completamente la voce dei pubblici esercizi e degli stabilimenti balneari che fanno di tutto per mantenere la città vissuta e vivibile.

Abbiamo ripetutamente incontrato l’assessore per cercare di scongiurare l’iniquità degli stalli blu in un unico tratto sul lungomare. Dal 2008 al 2017 il nostro Ufficio studi registra a Livorno un saldo negativo di 140 attività commerciali.

Com’è possibile che proprio mentre il centro mostra i segni di un duraturo e strutturale declino  si continui a ignorare le ripercussioni che avranno questi metodi spicci di rimpinguare le casse pubbliche?”

“Gianfranco Giachetti, presidente del Sindacato Balneari Confcommercio, è sconcertato di fronte alla prospettiva della nuova “tassa” che i fruitori degli stabilimenti e di bar e ristoranti dovranno pagare. “I nostri clienti hanno l’abitudine di restare a cena fuori dopo il mare. Mi chiedo se il parcheggio a pagamento fino a mezzanotte consentirà di portare avanti questa bella tradizione livornese”.  

CONDIVIDI SUBITO!