Cronaca 5 Maggio 2022

Stati generali delle infrastrutture – Breda e Salvetti, i tempi sono maturi per superare le divisioni

Luca Salvetti

Luca Salvetti sindaco di Livorno

Livorno 5 maggio 2022

LIVORNO, VENERDÌ 6 MAGGIO 2022, ORE 9

AUDITORIUM DELLA CAMERA DI COMMERCIO MAREMMA E TIRRENO
PIAZZA DEL MUNICIPIO N. 48

 

4 tavole rotonde tematiche, oltre 30 relatori, 7 sindaci di città toscane, autorità tecniche e accademiche: questi gli ingredienti di un evento inedito per il territorio delle province di Livorno e Grosseto.

Di fatto, il 6 maggio convergerà a Livorno quasi interamente la classe dirigente, composta dai decisori politici e tecnici, le cui azioni sono determinanti per il futuro delle infrastrutture toscane

Qual è l’obiettivo che si pone la Camera di Commercio con questo evento?

“Sono convinto che questa sia un’occasione imperdibile per riaccendere il dibattito sulle infrastrutture toscane – spiega il presidente CCIAA Riccardo Breda – È fondamentale un cambio di mentalità radicale rispetto al passato: dobbiamo guardare al sistema infrastrutturale come un unico organismo che è prioritario rendere completo ed efficiente, perché una costa integrata, una Toscana visitabile con collegamenti rapidi e comodi e una rete intermodale forte sono gli elementi in grado di fare la differenza per lo sviluppo e per il futuro di tutta la regione.”

Ma è legittimo chiedersi cosa potrebbe cambiare adesso,  dopo tanti anni di divisioni che non hanno portato a risolvere nessun nodo fondamentale.

“Proveniamo da un recente passato che ha sconvolto lo status quo – prosegue Breda – La pandemia ha comportato cambiamenti profondi, che ancora non cogliamo probabilmente fino in fondo. Di sicuro, e questo comincia già adesso a delinearsi, ha sovvertito alcune dinamiche croniche del dibattito interno alla regione Toscana: da più parti si sente il bisogno di superare la logica delle divisioni, della competizione tra territori per rivendicare attenzioni, meccanismo che non ha mai portato a nulla. Questi due anni di intenso cambiamento ci hanno dato uno sguardo diverso, più collaborativo, la consapevolezza che in questa nuova realtà cooperare per far funzionare ogni parte del sistema di cui facciamo parte è un vantaggio per tutti. Sono particolarmente soddisfatto che questo appello sia stato immediatamente colto dal Sindaco di Livorno Luca Salvetti che è stato un referente ed un partner importante fin dal primo momento, per far nascere e concretizzare questa iniziativa.”

L’input per l’organizzazione di questa giornata nasce da un dibattito aperto nei mesi scorsi dai Sindaci della costa, primo fra tutti il sindaco di Livorno Luca Salvetti, a cui ha poi risposto il Sindaco di Firenze Nardella.

“I Sindaci sono stati i primi a dire chiaramente che la logica della Toscana “a due velocità” è perdente. Nel mondo nel quale ci troviamo, lo sviluppo costiero è un essenziale supporto per l’economia della Toscana del Centro Nord e viceversa. Siamo economicamente interconnessi: per questo è indispensabile esserlo anche nei collegamenti e nelle infrastrutture: i porti sono un volano importantissimo per le economie industriali più avanzate della regione, mentre il turismo balneare potrebbe essere una grande risorsa per le città d’arte, così come il turismo di prossimità e naturalistico.”

 “Il mio auspicio è di non perdere questa occasione: già la straordinaria risposta all’invito che abbiamo rivolto testimonia che i tempi sono maturi per cambiare prospettiva e dotarci finalmente di una realtà infrastrutturale efficiente e veramente rispondente ai nostri bisogni di crescita: adesso tutta la classe dirigente deve essere in grado di cogliere questa opportunità. Sono particolarmente felice per la sinergia che si è creata tra le diverse istituzioni e in particolare con il Sindaco Luca Salvetti, grazie al quale abbiamo potuto organizzare in stretta collaborazione l’evento.”

“L’evento promosso dalla Camera di Commercio segna l’inizio di un percorso decisivo per le infrastrutture del nostro territorio – commenta il Sindaco Luca Salvetti -E’ necessario fare un grande passo avanti per modernizzare e rendere più dinamiche le nostre città e la nostra Regione in termini di vivibilità, di sostenibilità e di capacità di attrazione turistica. Ci siamo detti mesi fa con il presidente CCIAA Riccardo Breda, con Nardella e altri sindaci toscani che non funziona più la logica della Toscana a due velocità e che è auspicabile trovare un percorso comune, sviluppare una nuova cooperazione per progettare e anche adeguare le infrastrutture della costa. Tutto questo naturalmente a vantaggio del nostro territorio e della stessa Regione. Siamo legati gli uni agli altri indissolubilmente, dal punto di vista economico e turistico e non è più possibile camminare distanti. I tempi sono giusti per intraprendere questo viaggio che dovrà portare il nostro territorio, la costa e la Toscana del centro nord, a dotarsi di infrastrutture che rispondano alle esigenze di città moderne, vivibili e sostenibili. Le potenzialità non mancano e neppure i finanziamenti che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha dedicato tra l’altro a infrastrutture per una mobilità sostenibile, digitalizzazione, innovazione, competitività, rivoluzione verde e transizione ecologica.”

 

L’evento, accessibile a tutti gli interessati dietro iscrizione, si aprirà la mattina alle ore 9 e proseguirà per tutta la giornata, snodandosi in interventi istituzionali, presentazioni di dati e tavole rotonde tematiche, per concludersi alle ore 18 con l’intervento del Ministro dei Trasporti Enrico Giovannini.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione