Ambiente 13 Dicembre 2020

Stelle cadenti d’inverno, oggi 13 dicembre il picco delle Geminidi

Nessun disturbo dalla Luna, visibili ancora per giorni

Scienza – Astronomia 13 dicembre 2020

Una domenica con le stelle cadenti d’inverno, le Geminidi.

Il picco di attività dello sciame di meteore è previsto per oggi 13 dicembre, le meteore però continueranno ad essere visibili anche nei prossimi giorni

Una pioggia di meteore che quest’anno si annuncia spettacolare grazie alle condizioni di osservazione molto favorevoli. Non ci sarà alcun disturbo da parte della Luna.

Le Geminidi sono la pioggia di meteore più intensa e attesa dell’anno insieme alle Perseidi di agosto (le “stelle cadenti di San Lorenzo”)

Lo sciame meteorico delle Geminidi fa brillare il cielo nelle notti fra il 3 e il 19 dicembre

Quest’anno, se le condizioni meteorologiche lo permettono osserva nel momento migliore: per la sera tra il 13 e il 14 dicembre è prevista una pioggia di circa 100 meteore all’ora, praticamente circa una stella cadente al minuto!

Queste meteore sono generate dalla scia di polveri lasciata lungo la sua orbita dall’asteroide Fetonte (3200 Phaethon).

Per osservare le Geminidi non c’è bisogno di un telescopio né di conoscere tutte le Costellazioni,  “basta stare col naso all’insù”

Ecco alcuni consigli utili:

 

1. Trova un luogo buio

È fondamentale trovare un cielo buio per poter aumentare le possibilità di osservare le stelle cadenti e godere appieno dello spettacolo.

In qualunque zona dell’Italia ti trovi, nelle sere di metà dicembre cerca un luogo lontano dalle luci di città, dove l’inquinamento luminoso è minore, e alza gli occhi verso la volta celeste.

Nuvole permettendo, lo spettacolo dovrebbe essere assicurato (ancor più se la Luna è assente).

2. Non avere fretta, concediti un pò di tempo 

Può sembrare scontato ma… non avere fretta! Stacca la spina dalla routine quotidiana e concediti qualche ora di relax, non solo perché fa sempre bene ma anche perché le Geminidi sono davvero uno show unico.

Inoltre, i tuoi occhi avranno bisogno di diversi minuti per adattarsi al buio. Ciò ti consentirà di vedere molte più stelle e meteore.

Porta con te tutto l’occorrente per proteggerti dal freddo e preparati allo spettacolo

3. Trova il Radiante

Sebbene non sia indispensabile riconoscere le Costellazioni può esserti utile trovare il cosiddetto “Radiante“, cioè il punto dal quale provengono le meteore.

Le Geminidi possono apparire naturalmente in qualsiasi zona del cielo, ma il loro punto Radiante è vicino alla stella Alfa, nella Costellazione dei Gemelli (da qui il nome Geminidi), a nord-ovest rispetto alla più famosa e riconoscibile Cintura di Orione.

geminidi-meteore-radiante

 

Se non site esperti  trovare la Costellazione dei Gemelli potete scaricare tramite i Market Android o Apple una delle varie app per osservare il cielo stellato, come l’applicazione  “Mappa Stellare”.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 11-24 maggio
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento