Cronaca 24 Gennaio 2018

Subaffittava a nero la casa popolare, segnalato al Comune e denunciato per favoreggiamento

Quando si dice ” non c’è cosa sotto terra che non venga sopra terra”: un livornese  di 41 anni è stato segnalato al Comune di Livorno e denunciato per favoreggiamento. Subaffittava la casa popolare in nero ad un algerino arrestato per spaccio

In zona Barriera Garibaldi, durante i controlli della polizia in borghese nei confronti di un tunisino di quaranta anni,  risultato irregolare sul territorio nazionale e con alcuni precedenti penali, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il tunisino aveva con se 4 dosi di eroina per un totale di 10 grammi e 5 dosi di cocaina per un totale di 2,23 grammi.

Da ulteriori accertamenti delle forze dell’ordine, risalgono all’abitazione dell’uomo, che da quanto dichiarato risiedeva in una casa popolare dove pagava una pigione all’assegnatario.

Dall’ispezione nella residenza del fermato, oltre ad un tablet e di cellulari presumibilmente  rubati, sono stati rinvenuti altri quarantatre grammi di sostanze stupefacenti, uno di hashish,21 grammi di eroina ed altrettanti di cocaina.

L’assegnatario della casa popolare che ha subaffittato l’appartamento in nero è stato segnalato al Comune di Livorno per le valutazioni del caso e denunciato per favoreggiamento.

CONDIVIDI SUBITO!