Cinema 8 Gennaio 2020

“Sulla strada per Kobane”, domani la proiezione in anteprima all’evento della Mezzaluna Rossa Kurdistan

Livorno 8 gennaio 2020 – Presso la Sala Preconsiliare “Luciano De Majo del Palazzo Comunale, si è tenuta alla presenza del Sindaco Luca Salvetti e dell’Assessora alla Cooperazione e alla Pace Barbara Bonciani, la conferenza stampa di presentazione del documentario “Sulla strada per Kobane”, che verrà proiettato in anteprima il 9 gennaio alla Goldonetta ore 21.30, nel corso di un evento di beneficenza organizzato dalla Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus con il patrocinio dal Comune di Livorno.

“Sulla strada per Kobane”

E’ il titolo del documentario che verrà proiettato in anteprima il 9 gennaio alla Goldonetta ore 21.30, nel corso di un evento organizzato dalla Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus con il patrocinio dal Comune di Livorno, finalizzato a raccogliere fondi destinati ad aiuti umanitari per l’emergenza nel Nord e nell’Est della Siria.

Prodotto dallo studio Orange Tape in collaborazione con Ame Pix, il documentario è stato realizzato dal giovane video-reporter livornese Enrico Del Gamba con la collaborazione di Giacomo Sini durante un suo viaggio attraverso il confine turco-siriano, e racconta la diaspora del popolo curdo durante i primi anni della guerra civile siriana fornendo un originale e umano punto di vista sulle donne e gli uomini di Kobane, città diventata ormai simbolo dell’eroica riscossa contro l’avanzata dell’ISIS.

Nel corso della conferenza stampa tenutasi a Palazzo Comunale, è stso lo stesso Enrico Del Gamba ad illustrare il suo documentario e l’evento del 9 gennaio; insieme a lui sarà presente Alican Yildiz, concittadino livornese curdo e fondatore dell’associazione nazionale Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus.

Grazie all’incontro con Yildiz nel 2015, Del Gamba comprende infatti la storia del suo popolo e decide di seguirlo in una delle sue spedizioni umanitarie nel sud-est della Turchia (Kurdistan del Nord) per aiutare i profughi in fuga dalla Siria.

“Quello che è successo in seguito ha cambiato il mio modo di vedere il mondo” spiega Enrico Del Gamba “ legandomi a persone tanto diverse dalla mia cultura quanto lontane dalla mia terra e ponendo le basi per il mestiere che da lì in poi avrei seguito: il video-reporter”.

CONDIVIDI SUBITO!