Home 16 Giugno 2017

Svelato il mistero del rigassificatore: Rimarrà a Livorno

Per alcune ore è circolata la voce che il rigassificatore di Livorno – che è costituito da una nave gasiera (FSRU) ancorata al largo tra Livorno e Pisa e collegata poi alla rete nazionale da un condotto fisso –  sarebbe stato staccato e rivenduto in Medio Oriente. la notizia era stata correttamente diffusa dal sito di informazione Senza Soste, il quale aveva ripreso un articolo della testata specialistica LngWorldShipping.

Da quanto è emerso, a generare l’equivoco sarebbe stata la stessa Uniper, socia al 48% del terminale labronico. John Roper, in rappresentanza della Uniper aveva commentato un accordo con la Sharjah National Oil Corporation’s (SNOC) e dichiarato in coda a una intervista ufficiale: “For the Sharjah LNG Import Project, Uniper, as owner’s engineer for SNOC, will ensure the timely commissioning of the project. Uniper will build on its local UAE knowledge after successfully modifying the Italian FSRU Toscana vessel with Dubai Dry Docks in 2016” (Per il progetto di importazione di LNG di Sharjah, Uniper, come ingegnere del proprietario per SNOC, garantirà la tempestiva messa in servizio del progetto. Uniper costruirà le proprie conoscenze locali dopo aver modificato con successo la nave italiana FSRU Toscana nei bacini di carenaggio di Dubai nel 2016).

La frase in questione ha generato il malinteso. Dalle parole del manager non si capisce bene se le conoscenze locali avrebbero beneficiato della trasformazione della nave italiana, o se a essere spostata a Sharjah sarebbe stata proprio la nave toscana. La data del 2016 confonde ancora di più il quadro perché nel 2016, il terminal di rigassificazione ancorato a livorno non era di certo a Dubai.

A quanto ci risulta, Roper avrebbe confuso la Golar Frost (la nave al largo di Livorno) con la Golar Freeze, che si trova proprio a Dubai. Da una breve verifica in Capitaneria di Porto, a conferma che si tratta di equivoco, non risultano cambiamenti nella proprietà della nave; una sua rimozione – pur in vista di una sua sostituzione – comporterebbe inoltre la decadenza della concessione per OLT.

Al riguardo, Uniper ha rilasciato il seguente comunicato ufficiale:

“Uniper non prevede di impiegare FSRU Toscana in Sharjah o riallocarlo rispetto alla sua attuale posizione in Italia. L’articolo pubblicato su LNG World Shipping, pertanto, ha riportato informazioni errate e abbiamo già provveduto a contattare la redazione per una smentita. L’intervista originale a John Roper – Head of Uniper Global Commodities Middle East – è stata pubblicata in data 14 giugno 2017 su CPI Financial (link).”

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento