Cronaca 25 Luglio 2019

Sventato furto. Ladri speronano i carabinieri, refurtiva recuperata

Sventato dai Carabinieri furto con spaccata all’ingrosso “ZONA” in Via G.Masi. I ladri speronano i Carabinieri e scappano: salvata la refurtiva.

Livorno – Alle ore 02.25 circa di questa notte, giungeva una telefonata al 112 da parte di una cittadina livornese che segnalava un furto in atto in via G. Masi presso “ZONA” ingrosso di generi alimentari, sventato prontamente dall’intervento dei Carabinieri.
Gli uomini della Sezione Radiomobile della Compagnia di Livorno venivano tempestivamente inviati sul posto, dove intraprendendo la stessa via Masi, cercavano di fermare un furgone del tipo Peugeot Partner di colore bianco.
I militari fermavano l’auto di servizio cercando di impedire il transito al veicolo in fuga che, incurante della loro presenza, li speronava non riuscendo tuttavia a liberare il passaggio in modo tale da proseguire.
Dal forte impatto frontale tra i due veicoli uscivano illesi i due Carabinieri che, nonostante l’incidente, provavano ad inseguire a piedi quattro malviventi incappucciati scesi dal furgone.
I malfattori si sparpagliavano correndo in diverse direzioni facendo così perdere le proprie tracce.
I due militariintervenuti, pienamente coscienti e senza aver riportato gravi conseguenze nell’immediatezza, venivano comunque tradotti al locale Pronto Soccorso per gli opportuni accertamenti sulle loro condizioni fisiche in ragione dell’impatto.
Sul posto giungevano in supporto i Carabinieri della Stazione di Montenero e la Polizia di Stato, in supporto per le ricerche, la Polizia Municipale per i rilievi dell’incidente stradale.
Il furgone, risultato provento di furto, ed intestato alla ditta Falleni Enzo &c. sita in Livorno Via L. Russo, era stato rubato poco prima.
All’interno del veicolo veniva trovata la cassaforte appena asportata dal negozio, con all’interno una cifra ancora da quantificare con precisione, ma verosimilmente di circa diecimila euro.
I malviventi, dopo aver tranciato la catena del cancello d’ingresso dell’area antistante l’esercizio commerciale, utilizzavano il furgone appena rubato per sfondare le porte a vetri d’ingresso. Mediante l’utilizzo di un frullino, dei piedi di porco e delle fasce in cordura, veniva smurata la cassaforte subito caricata sul mezzo.
Il tempestivo intervento dei Carabinieri scongiurava la riuscita del furto.
Il furgone, la cassaforte e il contenuto venivano immediatamente restituiti ai legittimi proprietari.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile effettuavano immediatamente i rilievi relativi alle tracce del caso in tutti i luoghi interessati dall’episiodio criminoso, con la ricerca e l’acquisizione di tutte le immagini dei sistemi di videosorveglianza disponibili nella zona.

CONDIVIDI SUBITO!