Aree pubbliche 23 Novembre 2017

Taglio del nastro per il sottopasso della Cigna

I  passaggi a livello di via delle Sorgenti e via Provinciale Pisana saranno definitivamente soppressi. Già approvata la nuova viabilità

 

   

Livorno   – Si sono conclusi i lavori per la realizzazione del sottopasso ferroviario di via Padre Nicola Magri, nei pressi del passaggio a livello di via delle Sorgenti.

Al taglio del nastro sono intervenuti il sindaco Filippo Nogarin, il direttore territoriale di Rete Ferroviaria Italiana, Efisio Murgia, e l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Aurigi.

Sempre nella stessa giornata di ieri è entrata in vigore la nuova viabilità e la definitiva chiusura dei due passaggi a livello rimasti in città: quello, appunto, di via delle Sorgenti, e il vicino passaggio a livello di via Provinciale Pisana, sempre all’intersezione con via Magri, in corrispondenza del quale, il 9 marzo 2016, è stato inaugurato un sottopasso ciclopedonale che già consente, a piedi o in bicicletta, di oltrepassare in sicurezza la ferrovia.  

Sul grande sottopasso carrabile inaugurato sarà invece convogliato tutto il traffico stradale, secondo quanto previsto dal piano per la soppressione dei passaggi a livello cittadini, un progetto da 7 milioni e mezzo di euro partito nel 2010 e portato avanti dalle Ferrovie dello Stato tramite la controllata RFI Spa, con la compartecipazione del Comune di Livorno per 4 milioni e mezzo di euro, di cui 2 coperti da finanziamenti CIPE (contributi Stato-Regione).

Un progetto molto importante per la viabilità cittadina, fortemente voluto, all’epoca, dai residenti della Cigna e delle Sorgenti, sia per problemi di sicurezza, sia per problemi di mobilità, in quanto i passaggi a livello, vista anche la vicinanza della Stazione, bloccavano in continuazione l’accesso ai quartieri.

Il nuovo sottopasso di via Magri è caratterizzato da due corsie di marcia e può essere percorso, oltre che dalle automobili, anche da bus e mezzi pesanti con altezza fino a 5 metri (quindi tutti i veicoli autorizzati a circolare dal Codice della Strada, ad eccezione dei trasporti eccezionali per i quali è prevista una viabilità alternativa).

Accanto alle corsie di marcia, nel sottopasso è presente anche un marciapiede, realizzato nel rispetto della normativa contro le barriere architettoniche, grazie a una sopraelevazione lungo il tratto centrale del tunnel che fa sì che il percorso pedonale non presenti eccessive pendenze.

La nuova viabilità

Ecco quanto stabilisce l’ordinanza:

  • istituzione del senso unico di marcia nel tratto di via Nicolodi compreso tra via Leopardi e via Verga (direzione di marcia via Leopardi – via Verga), e nel tratto di via Verga compreso tra via Nicolodi e via Chiabrera (direzione di marcia via Nicolodi – via Chiabrera);
  • istituzione del doppio senso di marcia nel tratto di via Chiabrera compreso tra via Magri e via Verga/via Teresa Mattei, e nel tratto di via Magri compreso tra via Chiabrera e via R. Corrie;
  • istituzione del divieto di transito in via Magri all’altezza dell’intersezione con via Provinciale Pisana e in via Corrie all’altezza dell’intersezione con via Mattei. Le suddette chiusure saranno delimitate da impedimenti fisici;
  • istituzione del divieto di transito ai veicoli aventi un’altezza superiore a metri 5 all’interno del nuovo sottopasso di via Magri;
  • istituzione della “direzione obbligatoria a sinistra” in via Verga all’altezza dell’intersezione con via Chiabrera per i veicoli aventi altezza superiore a metri 5;
  • abrogazione del divieto di transito ai veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate in via Chiabrera;
  • istituzione del Fermarsi e Dare Precedenza in via Chiabrera all’altezza dell’intersezione con via Verga/via T. Mattei;
  • istituzione del “dare precedenza” in via Magri all’altezza dell’intersezione con via Chiabrera, in via R. Corrie all’altezza dell’intersezione con via Magri e in via T. Mattei (per i veicoli che si immettono in rotatoria rispetto a quelli che la percorrono) all’altezza dell’intersezione con la rotatoria adiacente via delle Sorgenti;
  • l’istituzione di una rotatoria con senso di marcia antiorario in via Magri in adiacenza al tratto inibito al transito;
  • l’istituzione del Dare precedenza per i veicoli che si immettono nella rotatoria medesima;
  • l’istituzione di stalli di sosta con tipologia a pettine in via Nicolodi nello slargo compreso tra il civico 26 e l’intersezione con via Verga;
  • l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata 0–24 in via Chiabrera (lato civici dispari) nel tratto compreso tra via Magri e via Verga; su entrambi i lati del tratto di via Magri compreso tra via Provinciale Pisana e via Nicolodi; su entrambi i lati di via R. Corrie in prossimità dell’intersezione con via T. Mattei (area di manovra);
  • istituzione del divieto di fermata su entrambi i lati in via T. Mattei, eccetto gli slarghi esterni alla carreggiata principale;
  • istituzione di fermate per le linee del Trasporto Pubblico Locale in via della Fonte di Santo Stefano (due), in via Mattei, in via Verga, in via Leopardi e in via Gozzano.

[URIS id=27316]

CONDIVIDI SUBITO!