Cecina 10 Febbraio 2021

Tenerini (FI): “Violenza sulle donne, oggi si discute sulla mia mozione del 2020”

LivornoPress violenza donne stalker

Cecina (Livorno), 10 febbraio 2020

“Il problema della violenza sulle donne è purtroppo sempre più attuale, quotidianamente le cronache ci raccontano di donne uccise, sfigurate o violentate, molto spesso per mano dei loro partner o conviventi.

Specialmente in questo momento, caratterizzato dalle restrizioni dovute alla pandemia, dove le mura domestiche possono diventare il terribile e insuperabile confine per molte.

La politica e le istituzioni non hanno mai fatto abbastanza.

E’ necessario ripartire dalla scuola, dalla famiglia e dall’educazione dei giovanissimi, altrimenti non ne verremo mai a capo.

Forza Italia si è mossa a Cecina, in Regione Toscana con il capogruppo Marco Stella ed in molti Comuni Toscani, grazie anche al lavoro fatto dal Dipartimento Pari Opportunità della Toscana.

 

Tra le tante azioni che propongo nella mia mozione ce ne sono alcune che possono essere di immediata attuazione.

Fondamentale implementare la APP “Anti Violenza e Stalking”, con maggiori servizi tra cui il superamento delle barriere linguistiche e un layout maggiormente intuitivo in grado di poterne disporre con rapidità.

 

Sono fermamente convinta che il giusto inasprimento delle pene, per chi delinque contro le donne e i minori, sia fondamentale, ma non l’unica soluzione al problema.

Ritengo necessario ripartire dalla formazione culturale dei giovani, per correggere e ridisegnare mappe mentali sbagliate, che in alcuni casi, i bambini possono recepire senza nemmeno accorgersene, influenzati anche dai media e dalla società in cui viviamo.

Non voglio e non possiamo aspettare.

Dobbiamo creare percorsi che garantiscano alle donne la sicurezza di poter denunciare gli abusi subìti e accedere al gratuito patrocinio per difendersi con gli avvocati più esperti.

 

Importante è favorire programmi educativi per poter riconoscere i “rapporti malati” e intervenire tempestivamente prima che sia troppo tardi, oltre a garantire corsi professionali gratuiti per donne vittime di violenza, ricorrendo anche a Centri di formazione riconosciuti.

Occorrono aiuti concreti, occorre riuscire a prevenire il problema.

Il 25 novembre i media ci ricordano che ogni giorno … Le donne subiscono minacce, sono picchiate, sono toccate contro la propria volontà, sono vittime di violenze, molestie, rapporti indesiderati e violenti, stupri e purtroppo molto altro.

 

Solo ricostruendo basi solide di una società evoluta si può sperare concretamente in un vero cambiamento”.

Chiara Tenerini

Capogruppo Consiglio Comunale Cecina – Forza Italia

 

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione