Cecina 23 Aprile 2020

Tenerini (Forza Italia): “Si restituisca al Consiglio comunale il suo ruolo istituzionale”

Chiara Tenerini, Coordinatore provinciale Livorno Forza Italia

Chiara Tenerini, Coordinatore provinciale Livorno Forza Italia

Cecina (Livorno) 23 aprile 20202 – Chiara Tenerini (Forza Italia), nell’intervento che segue, richiama il sindaco al coinvolgimento del Consiglio comunale di Cecina nelle decisioni che riguardano la ripartenza economica del territorio:

“Il sindaco Lippi dopo aver annunciato sulla stampa la sua idea di spiagge e campeggi Covit-free DOCG, per dividere gli immuni e i negativi dagli altri in una sorta di zona franca dove solo i “fortunati” immuni sarebbero ammessi… e gli altri in zone non meglio definite (etc.etc. ..), fa un passo indietro in un lunghissimo post su FB, con annesso un emozionante video registrato ad hoc dal drone della nostra bella costa, molto probabilmente dopo aver letto e ascoltato una infinità di critiche negative e perplessità espresse dalla cittadinanza sui social, oltre a quelle molto esplicite delle forze di opposizione. In questo post che chiamerei “tattico”, dice tante cose: su test, screening, tamponi, immunità di gruppo etc. etc ma in sostanza ci annuncia che presto ci darà tutte le informazioni sulla fase 2 e 3.

Non nascondo che sin dall’inizio, le dichiarazioni del nostro Sindaco, mi sono sembrate al limite della fantascienza… e indubbiamente lo sono, ma al contempo ritengo che, per la situazione che stiamo vivendo in questo momento, purtroppo veramente da film di fantascienza, ogni soluzione che a priori con una mente anti pandemia poteva sembrare assurda, potrebbe essere in astratto percorsa. Tutte questioni che, con molte riserve, ritengo comunque aperte su tutti i fronti senza preclusioni preconcette, nonostante le soluzioni così come descritte sino ad ora, siano molto difficili da applicare e complicate da percorrere anche sul piano della sicurezza e della parità sociale.

Il mio disappunto maggiore, però, è ancora una volta sulla forma usata dal Sindaco. Il nostro Sindaco ormai si sente un uomo solo al comando, come da sempre gli piace interpretare il ruolo di primo cittadino e oggi più che mai…

Nella prima fase di questa tremenda sventura, come ho dichiarato sin dall’inizio, sono rimasta in disparte senza alzare i toni con la volontà di collaborare con Lippi da dietro le quinte per dare il mio contributo, in maniera silente ma presente, alle operazioni di messa in sicurezza della città. La situazione adesso è cambiata, perché il Sindaco da solo sta già passando a programmare la cosiddetta fase 2 e anche la fase 3, senza nessun confronto in Consiglio Comunale e questo è assolutamente inaccettabile. Un comportamento ancora una volta autarchico del Sindaco, su argomenti importantissimi e delicati per il futuro della nostra città, specialmente in una situazione senza precedenti. Anticipare alla stampa e sui social idee e progetti per la ripartenza, senza nessun confronto democratico con tutte le forze politiche elette, rappresentanti del popolo, è una posizione difficile da accettare.

Rispettando le prescrizioni di sicurezza, non c’è nessuna norma che vieti di riunire il Consiglio Comunale, che ormai da mesi non riesce ad esprimere più la sua funzione. È necessario tornare immediatamente a lavorare uniti e compatti per discutere nelle sedi istituzionali sulle soluzioni possibili e su come ripartire da questa emergenza, perché è indispensabile il contributo di tutti, in concerto con le associazioni di categoria e le altre parti sociali“.

CONDIVIDI SUBITO!