Aree pubbliche 16 Giugno 2021

Territorio; Gazzetti (Pd) riutilizzare le piccole stazioni ferroviarie: «Possono diventare sedi di associazioni, pro loco ed eventi»

 

 

Livorno 16 giugno 2021

La Toscana è storicamente terra ricca di piccole stazioni ferroviarie, oggi, in diversi casi, rimaste inutilizzate. Francesco Gazzetti consigliere regionale dem lancia in Commissione territorio e ambiente, di cui fa parte, l’idea di metterle a disposizione delle realtà locali

«Perché non provare ad utilizzare le piccole stazioni presenti in Toscana per valorizzare sia i territori che le attività di associazioni e realtà locali? Questa è l’idea che ho lanciato durante i lavori odierni della Quarta Commissione guidata dalla Presidente Lucia De Robertis che ringrazio per l’ascolto.

Una seduta nella quale avevamo all’ordine del giorno un’ampia e articolata audizioni dell’assessore ai trasporti Baccelli che ha toccato moltissimi temi».

E’ la proposta che Francesco Gazzetti, consigliere regionale Pd, ha avanzato questa mattina durante la seduta della Commissione territorio, ambiente, mobilità e infrastrutture.

 

«Oltre alle questioni legate al contratto di servizio di Regione Toscana con Trenitalia, tema centrale della sua audizione, a colpirmi sono state anche alcune sue riflessioni sulla volontà che i collegamenti ferroviari passeggeri possano essere sempre più occasione per valorizzare e far conoscere iniziative ed eventi del territorio – continua Gazzetti – Ecco perché ho voluto chiedere proprio all’assessore Baccelli se fosse disponibile a lavorare all’ipotesi che anche un nuovo utilizzo delle piccole stazioni potesse rientrare in questo scenario.

Perché non immaginare che possano essere luoghi che ospitano associazioni del territorio o anche sedi delle pro loco?  Ovviamente si tratta di temi tutti da approfondire per capirne la possibilità di concretizzazione.

Ma voglio ringraziare l’assessore Baccelli perché ha risposto subito e con entusiasmo a questa mia proposta sulla quale adesso proveremo a lavorare insieme con il coinvolgimento di tutti gli Enti ed i soggetti interessati e competenti.

E per avviare il percorso anche in sede istituzionale intendo a breve presentare un atto in Consiglio: ringrazio per questo il mio capogruppo Ceccarelli con cui mi sono confrontato.

Si tratta, come detto, di uno spunto iniziale sul quale lavorare con un forte confronto con i territori.

Ecco perché a partire se qualcuno avesse già proposte o idee sull’argomento mi scriva a f.gazzetti@consiglio.regione.it

Ogni spunto ed esperienza saranno molto utili nel lavoro da fare».

 

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre