Cronaca 23 Marzo 2019

Torna Vivicittà con due appuntamenti. Si correrà anche all’interno delle Sughere

VIVICITTÀ, LA 36° EDIZIONE A LIVORNO CALA IL BIS ED ENTRA IN CARCERE

Livorno – La manifestazione podistica internazionale targata UISP si svolge in  oltre 60 città in Italia e nel mondo; si correrà anche in 22 istituti  penitenziari e minorili, tra cui il 26 marzo alla Casa Circondariale “Le Sughere”.

Domenica 31 marzo, invece, VIVICITTÀ attraverserà la città  lungo un tragitto di 10 km. che toccherà i punti simbolici e la Fortezza Vecchia

A Livorno, il Comitato Uisp delle Terre Etrusco – Labroniche mette in pista un doppio evento che rappresenta  un’autentica novità e uno slancio profondo sulla linea dello “sport per  tutti” che da sempre caratterizza la vita dell’Ente. Sono infatti due gli appuntamenti in città: il primo cade martedì 26 marzo 2019, giorno in cui il Vivicittà si svolgerà all’interno della Casa Circondariale “Le Sughere”; domenica 31 marzo, invece, appuntamento classifico per la corsa che si disputa lungo le vie della città in una sere di percorsi distinti per dare modo a chiunque di partecipare e godersi in compagnia una delle prime prima domeniche di primavera. L’evento gode dei patrocini del Comune di Livorno e dell’Autorità Portuale di Livorno.

VIVICITTÀ ENTRA IN CARCERE. Il primo atto di Vivicittà 2019 a Livorno apre una parentesi speciale e molto significativa: martedì 26 marzo ore 15.30 via alla corsa all’interno della Casa Circondariale “Le Sughere”, dove saranno circa 40 i partecipanti, tra detenuti e podisti dell’Atletica Amaranto e del Gruppo Podistico Polizia Penitenziaria. Un percorso di 5 km. si articolerà di all’interno dell’istituto penitenziario e nell’intercinta, con una breve uscita in via delle Macchie. Un punto ristoro accoglierà all’arrivo i partecipanti, che riceveranno in omaggio la t-shirt ufficiale della manifestazione. Sarà per tutti un’occasione di apertura grazie allo sport, veicolo di socialità e integrazione.

DOMENICA 31 MARZO SI CORRE IN CITTÀ. Furono oltre 400 i partecipanti all’edizione 2018, che nella competitiva vide trionfare il mezzofondista dell’Atletica Livorno Luca Lemmi. C’è attesa per conoscere tutti i volti degli iscritti al Vivicittà 2019, che si apre a tutta la cittadinanza grazie a un ventaglio articolato in 3 opzioni: gara competitiva di 10 
km. ; passeggiata ludico-motoria con tragitto da 5 km. e, anche quest’anno, Nordic Walking non competitiva sulla distanza di 5 km.. Il ritrovo, per tutti, è alle ore 9.30 di domenica 31 marzo al Campo Scuola in via dei Pensieri. La manifestazione, organizzata in collaborazione con l’Atletica Amaranto, vale come 3° tappa del Trofeo Podistico Livornese e avrà come testimonial speciale il capitano della nazionale italiana di nuoto Federico Turrini. Partenza per tutti da via dei Pensieri e poi i tragitti si separeranno per tipologia e distanza. La corsa competitiva si inoltrerà nel cuore della città passando dal centro fino a raggiungere il quartiere Venezia ed entrare in Fortezza Vecchia, per un passaggio suggestivo che farà da giro di boa per un tragitto che poi proseguirà verso sud sul lungomare di Livorno, per arrivare al traguardo presso il Campo Scuola. Il percorso sarà regolarmente controllato da personale qualificato e volontario come da accordi che verranno presi con la Polizia Municipale.

ISCRIZIONI: Sono già aperte le pre-iscrizioni (al costo di 7 euro per la competitiva, 5 euro per la non competitiva) che possono essere effettuate online, entro le ore 12 di sabato 30 marzo, attraverso il sito www.mysdam.it. In alternativa, sarà possibile iscriversi anche al Campo Scuola (via dei Pensieri 31) nei giorni 28 e 29 marzo con orario 17-19, oppure direttamente domenica 31 marzo (entro le 8.30) con il costo di 10 euro per la competitiva e 7 euro per la non competitiva.

CATEGORIE E PREMI: sono previsti pacchi gara per tutti i partecipanti. Saranno inoltre premiati, al termine della gara, i primi 3 uomini e le prime 3 donne. Categorie Donne: 20 cat. 18-49; 15 cat. 50-59;  10 cat. 60 e oltre. Uomini: 30 cat. 18-49; 25 cat. 50-59; 20 cat. 60-69; 5 cat. 70 e oltre. Premi anche per le 5 società più numerose.

L’UGUAGLIANZA È IN GIOCO. Attraverso Vivicittà, la Uisp rinnova il  suo sostegno al centro Kanafani, che si trova all’interno di Ain El Helwe, il campo profughi più popolato e problematico del Libano. Questa struttura fa molto per i bambini palestinesi e siriani ospiti del campo, con particolare attenzione ai bambini con disabilità. Vivicittà 2019 contribuirà all’acquisto di un mini bus per trasportare i bambini con disabilità ospiti della struttura e all’attivazione di nuovi corsi di dance terapy, nello specifico per giovani con disabilità e loro parenti e per gli insegnanti del centro.

CONDIVIDI SUBITO!