Nera 11 agosto 2018

Tunisino arrestato due volte in due giorni per tentato furto

Sorpreso dalla polizia mentre frugava in un'auto con un complice

Processato per direttissima trovato a rubare nelle auto. Tunisino arrestato due volte in due giorni per tentato furto

 

Arrestati due ladri su auto in sosta: uno dei due -in due giorni- ha commesso due reati.

Alle ore 20:20 ddi venerdì 10 agosto il personale della Polizia di Stato facente capo all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico veniva inviato in via Abba, in quanto alla Centrale giungeva la segnalazione di due uomini intenti ad armeggiare intorno ad un’autovettura marca Toyota modello Yaris.

Gli operatori , giunti velocemente sul posto da due direzioni diverse, notavano immediatamente un ragazzo extracomunitario vicino all’auto segnalata che si guardava intorno con fare circospetto, mentre, all’interno della vettura, si trovava un altro ragazzo intento a rovistare.

Il soggetto che svolgeva le funzioni di palo, alla vista della volante, tentava di sottrarsi al controllo, ma veniva immediatamente bloccato da una poliziotta; mentre l’altro, che si trovava all’interno dell’auto, tentava di darsi alla fuga in direzione opposta. Dopo un breve inseguimento, veniva bloccato da un altro agente di polizia.

I due soggetti venivano perquisiti e veniva rinvenuto e sequestrato un cacciavite, verosimilmente utilizzato per infrangere il deflettore posteriore destro dell’auto oggetto del furto.

I rei, B.A.S.E., tunisino classe ’95, e H.M., tunisino classe ’86, pluripregiudicati, venivano tratti in arresto poiché colti nella flagranza del reato di tentato furto pluriaggravato, significando che il primo era già stato arrestato in data 09 u.s. per la commissione di analogo crimine nei riguardi di una BMW parcheggiata in P.za 2 Giugno.

I predetti soggetti si trovano attualmente ristretti presso le camere di sicurezza della Questura, a disposizione dell’A.G. in attesa della direttissima.

Lascia il tuo commento