Rugby 19 Gennaio 2018

Tutte le giovanili del rugby livornese

Entrambe le rappresentative dei Lions Amaranto Livorno under 10 sono scese in campo, domenica mattina, nel raggruppamento di ‘fascia 2’ in agenda a Pontedera. Annullato, pressochè in extremis, dalla società organizzatrice, il raggruppamento di ‘fascia 1’ prevista sul terreno del Florentia. Alessandro Landi, Vittorio Russo e Valerio Ubaldi, allenatori-educatori dei leoncini, hanno così deciso di presentare a Pontedera due compagini miste, composte – entrambe – da elementi del 2008 e del 2009. Al via del concentramento, oltre alle due squadre Lions (la ‘1’ e la ‘2’), anche i padroni di casa del Bellaria Pontedera, il Cus Pisa ed il Valdinievole. Le compagini presenti si sono battute in un girone all’italiana con gare lunghe, ciascuna, 12 minuti. Per i Lions ‘1’ una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. Per i Lions ‘2’ una vittoria e due pareggi. Compagini agguerrite e di buon livello. I labronici hanno mostrato grande impegno e grande grinta. Per le due formazioni livornesi doti tecniche di primo piano per la categoria ed ottime azioni sviluppate di squadra. Gli allenatori-educatori non nascondono la loro soddisfazione. Tutti gli elementi ruotati da Landi, Russo e Ubaldi sono in costante crescita, pronti per i nuovi raggruppamenti (di fascia ‘1’ e di fascia ‘2’) previsti in giro per la Toscana e poi per i classici tornei primaverili, nei quali si troveranno di fronte anche prestigiose formazioni di altre regioni. Ecco l’elenco dei leoncini che hanno ruggito nella città della Piaggio: Lorenzo Giovanni Morini, Raul Rum, Luca Del Nista, Rocco Pavesi, Edoardo Braccini, Enzo Monti, Samuele Di Profio, Paolo De Angelis, Gabriele Pannocchia, Nicola Montino, Tommaso Bertolini, Alessandro Vasta, Giacomo Ubaldi, Matteo Russo, Manuel Maroni, Achille Botti.
 .
Seguendo le nuove indicazioni ricevute dal Comitato Regionale Toscano della Fir, in questo fine settimana le due rappresentative degli Etruschi Livorno under 8 sono state protagoniste di due raggruppamenti distinti: una ha giocato sul campo ‘Venturelli’ di Piombino, l’altra è stata ospite, sul campo labronico della via della Chiesa di Salviano, dei ‘cugini’ dei Lions Amaranto Livorno. L’ampia rosa a disposizione sta permettendo dunque di ‘sdoppiarsi’: evidentemente il lavoro di reclutamento svolto dalla società verde-amaranto sta consentendo di ottenere buoni risultati, non solo a livello qualitativo, ma anche quantitativo. In occasione del raggruppamento effettuato a Salviano, gli ‘Etruschini’ sono stati guidati dagli allenatori-educatori Silvia Bocelli e Mario Pracchia. Questi i giocatori verde-amaranto utilizzati: Gregorio Guidi, Samuele Michel, Karim Niang, Cristian Ricci, Valentino Ferro, Andrei Ciuperca e Edoardo Biasin. Etruschini ‘scatenati’, capaci di vincere tre partite su tre e di siglare, in tutto, 17 mete. Solo 4 le mete incassate. In rapida successione, battuti i Lions Amaranto Livorno ‘1’ per 5-1 (ogni meta un punto), l’Elba 6-1 ed il Rufus San Vincenzo 6-2. I punteggi testimoniano il grado di forma raggiunto dalla squadra. Una squadra che sta velocemente bruciando le tappe. Alla base dei brillanti risultati il divertimento e la sana passione per lo sport del rugby. Gli Etruschi stanno dimostrando con i fatti come si possa abbinare quantità a qualità….
 .
Seguendo le nuove indicazioni ricevute dal Comitato Regionale Toscano della Fir, in questo fine settimana le due rappresentative del Livorno Rugby under 8 sono state protagoniste di due raggruppamenti distinti: la ‘maggiore’, inserita in fascia ‘1’ è stata di scena a Sesto Fiorentino, l’altra, inserita in fascia ‘2’, invece, è andata a Piombino. La squadra biancoverde di fascia ‘1’, composta quasi nella totalità da atleti del 2010 e accompagnata dall’allenatrice-educatrice Alessia Fraschetti, si è scontrata, a Sesto, con due squadre della società ospitante e due del Gispi Prato: tutte e quattro le partite sono state vinte senza alcuna fatica dai labronici. La squadra di fascia ‘2’, composta sia da elementi del 2010, sia del 2011 (al primo anno in categoria), accompagnata a Piombino dall’allenatore-educatore Daniele Di Domenico, si è scontrata con i padroni di casa, con il Rufus San Vincenzo, con il Rosignano e con gli Etruschi Livorno. In tale concentramento riservato a compagini della costa toscana, il Livorno Rugby ha strappato una vittoria, un pareggio e tre sconfitte (peraltro giunte di misura). Nella categoria under 8, i risultati contano relativamente. L’importante è far crescere con sani valori tutti questi giovanissimi giocatori. Il loro entusiasmo è coinvolgente e consente di far diventare ogni appuntamento ‘agonistico’ una sorta di grande festa dello sport. Da sempre il Livorno Rugby cura con puntiglio tutto il proprio florido vivaio. A Sesto questi i giocatori biancoverdi utilizzati (fascia ‘1’): Filippo Aspromonti, Filippo Carrai, Gregorio Cecere, Ugo Chiesa, Nicolò Compagnone, Filippo Del Moro, Tommaso Del Vivo, Pablo Fava, Francesco Fiorentini, Christian Paolini. Questi, invece, i giocatori biancoverdi protagonisti a Piombino: Ettore Carrara, Guido Chiesa, Lorenzo Danza, Simone Frà, Thomas Gennari, Pietro Marini, Ryan Rosini, Lorenzo Savi, Filippo Tani.
 .
Fine settimana intensissimo per il Livorno Rugby under 10, che tra sabato 13 e domenica 14 gennaio ha disputato due raggruppamenti. Il primo dei due appuntamenti – in assoluto il primo appuntamento agonistico del 2018 – si è svolto sul campo amico ‘Maneo’, il secondo – quello in programma domenica mattina – è andato in scena a Grosseto. I biancoverdi, sabato pomeriggio, in casa, si sono esaltati. I giocatori labronici ‘profeti in patria’: Diego Andreotti, Mattia Bartolini, Giano Bianchi, Giovanni Campora, Romeo Celi, Jonny Giorgi, Cristian Isozio, Giulio Lenzi, Matteo Orlandi, Diego Padella, Alessandro Quartararo, Riccardo Tozzi. I padroni di casa hanno dominato la scena, imponendosi in tutti gli incontri giocati. Come spesso succede in questo tipo di concentramenti, riservati a formazioni del settore propaganda, la formula ha previsto la disputa di un girone all’italiana: le cinque compagini al via si sono affrontate l’un l’altra. Il Livorno Rugby ha battuto 8-0 (ogni meta un punto) sia l’Etruria Piombino, sia gli Amatori Cecina, per poi superare 5-2 il Gispi Prato ‘2’ e 3-1 il Gispi Prato ‘1’. Gli atleti erano accompagnati dagli allenatori-educatori Ferdinando Tavella e Michele Quartararo. L’altra squadra under 10, protagonista sul campo del Grosseto, era formata da: Massimiliano Agostini, Michael Baggiani, Andrea Bascietto, Diego Celati, Filippo Daddi, Federico De Villa, Alessio Galvagno, Jacopo Gambogi, Federico Saltapari e Daniele Tosi. Sotto la guida dell’allenatore-educatore Quartararo, tale rappresentativa ha superato i locali del Grosseto/Scarlino 7-2, ha perso 0-7 con gli Etruschi Livorno e ceduto 3-10 con l’Elba. Al di là del bottino globale di vittorie e mete, il dato saliente dell’intensa due-giorni è relativa alla costante crescita di tutti i giocatori (nati negli anni 2008 e 2009) inseriti nell’ampissimo roster.
 .
Al campo ‘Venturelli’ di Piombino splende la stella degli Etruschi Livorno under 8. Nel loro primo raggruppamento del 2018, i giovanissimi atleti verde-amaranto – nati negli anni 2010 e 2011 – guidati dagli allenatori-educatori Davide Franceschi e Fulvio Incrocci hanno messo in mostra giocate di spessore per la categoria. Questi atleti hanno già compreso i valori propri dello sport della palla ovale. In terra piombinese, due le squadre degli Etruschini. La formazione ‘A’ era composta da Adriano Paolo Biagi, Tito Franceschi, Nathan Ferri, Diego Gennari e Pietro Potenza. Solo successi per tale compagine, che ha liquidato 5-2 (ogni meta un punto) i padroni di casa del Piombino, 6-3 il Livorno Rugby, 6-1 il Rufus San Vincenzo, 4-3 il Rosignano e, nel derby in famiglia, ha superato gli Etruschi ‘B’ 5-3. Negli Etruschi ‘B’, invece, in campo Mattia Dell’Unto, Tommaso Incrocci, Alessandro Brunelli Felicetti, Ryan Romano, Mattia Fraschi ed Elia De Giulli. Ruolino di due vittorie (9-1 e 5-2 nel doppio confronto con San Vincenzo), un pareggio (3-3 con il Livorno Rugby) e tre sconfitte (2-3 con Piombino e Rosignano e 3-5 con gli Etruschi ‘A’). Ben più del bottino delle marcature messe a segno, Franceschi e Incrocci sono estremamente soddisfatti del livello di gioco raggiunto e del modo con cui i propri atleti stanno vivendo il mondo del rugby. Il conteggio delle mete, a questa età, conta ben poco. Conta il divertimento, conta l’armonia di squadra e conta la voglia di stare insieme nel corso degli allenamenti e nel corso dei raggruppamenti, che sono in realtà soprattutto coinvolgenti ‘feste dello sport’.
 .
E’ fragoroso, per il Granducato Livorno under 18, il botto di inizio anno. Nel primo impegno del 2018 – coinciso con la prima gara valida per il girone di ritorno del campionato elite di categoria, raggruppamento del centro Italia -, i giallo-bianco-rossi allenati da Fabio Gaetaniello e Riccardo Della Rosa hanno superato, con l’eloquente punteggio di 31-10 (5 mete a 2) l’Amatori Parma, presentatasi sul campo ‘Tamberi’ da prima della classe. Una vittoria netta, meritata e preziosissima. Un successo – condito dal bonus-attacco – che consente di superare in graduatoria gli stessi ducali e di salire – insieme ai Cavalieri Prato/Sesto -, sul gradino più alto della classifica. Una situazione davvero invidiabile per i ‘Granduchi’, che hanno così perfezionato un lungo inseguimento cominciato all’indomani della rocambolesca sconfitta a tavolino rimediata, proprio a Parma, nel turno d’apertura del torneo. Il Granducato under 18 è composto da quegli elementi del 2000 e del 2001 capaci di portarsi due anni fa, quando militavano tra gli under 16, ad un passo dal titolo italiano di categoria. L’inseguimento al titolo tricolore under 18 passava (anche) anche dalla sfida di questa seconda domenica del mese di gennaio. I labronici hanno messo in vetrina giocate di altissimo livello. In gran forma tutti i reparti. Evidentemente la lunga pausa osservata in omaggio alle festività di fine anno non ha arrugginito la validissima squadra livornese. Al 2′ i locali sbloccano il punteggio con la meta del terza ala Lucchesi. Al 9′ va a bersaglio l’ala Sheu, con il centro Mori che trasforma: 12-0. E’ lo stesso Mori a siglare, al 22′, la terza meta degli scatenati padroni di casa. L’apertura Jelic trasforma: 19-0. L’Amatori Parma, con una meta non trasformata, accorcia le distanze: 19-5 all’intervallo. Nella ripresa (22′) il pilone Bertini realizza la meta-bonus: 24-5. Nel finale, seconda meta degli emiliani e quinta meta dei ‘Granduchi’, con l’ala Del Fiorentino. Jelic trasforma per il definitivo 31-10. Lo schieramento livornese: Del Bono; Del Fiorentino, Mori, Barsali, Sheu (11′ st Bientinesi); Jelic, Batista; Krifi, Mannelli, Lucchesi; Pacini (11′ st Bonaccorso), Della Valle; Migliori, Vitiello (1′ st Andorlini), Bertini (24′ st Rum). La classifica: Granducato Livorno e Cavalieri 41 p.; Amatori Parma 38; Florentia 29; I Medicei Firenze 25; Cus Perugia e Costa Toscana 24; Romagna 23; Reggio E. 9; Modena 6. Al termine della regular season, le prime di ciascuno dei quattro gironi elite passeranno al raggruppamento finale, dove saranno raggiunte dalle vincenti dei barrage tra seconde e terze. Il Granducato è la Franchigia – attiva nei campionati under 18 e under 16 – nata grazie al lavoro sinergico tra Lions Amaranto Livorno ed Etruschi Livorno.
 .
Basta ed avanza un primo tempo di spessore ai Lions Amaranto Livorno under 14 per superare di slancio i coetanei dei Cavalieri Prato/Sesto. Nel recupero della 7° giornata del campionato regionale ‘1’ di categoria – il torneo al quale partecipano le migliori dieci formazioni toscane under 14 – i ‘Leoni’ allenati da Emanuele Bertolini e Davide Mantovani si sono imposti 40-19 (7 mete a 3). Per i labronici (al primo impegno agonistico del 2018) si tratta della quinta affermazione su cinque gare giocate sul terreno amico della via della Chiesa di Salviano. Sullo stesso terreno di casa sono in programma, nelle prossime due settimane, altre due gare (con Firenze’31 e Gispi Prato). Nella ‘classifica virtuale’ (in realtà, per direttive precise della FIR, a livello under 14 non viene stilata una vera graduatoria ufficiale), i Lions sarebbero secondi. Ottimo, contro i Cavalieri, l’approccio alla gara dei livornesi, con lo scatenato centro Michelazzi tre volte in mete nei primi 12′. Nella seconda parte della prima frazione, mete anche del seconda linea Ferra e dell’ala Fantozzi. Marcature condite da tre trasformazioni dell’apertura Chelli e da una trasformazione dell’estremo Bernini. All’intervallo, Lions in vantaggio 33-5. Nella ripresa ulteriore allungo dei locali con la meta di Bernini trasformata da Chelli: 40-5 al 13′. I Cavalieri, nella parte finale del match, accorciano con due mete trasformate. Per gli amaranto una vittoria netta, brillante e mai in discussione. La squadra, composta da elementi del 2004 e del 2005, è in costante crescita. I giocatori livornesi ruotati nell’arco dei 50′ di gara: Nico Bernini, Febo Vodicer, Giulio Tedeschi, Paolo Michelazzi, Niko Fantozzi, Thomas Chelli, Diego Biagi, Lorenzo Pannocchia, Giorgio Ferra, Nico Quercioli, Cristiano Lunardi, Gabriele Del Pero, Lorenzo Fappiano, Giovanni Cerrai, Jonathan Frassinelli, Lorenzo Giorgi, Lorenzo Mura, Omar Ouhdif, Diego Polese, Lorenzo Porciello, Luca Zampini, Cristiano Sagliano.
 .
Il 2018 degli Etruschini è iniziato in modo decisamente brillante. Nel primo impegno agonistico del nuovo anno solare, nel raggruppamento andato in scena domenica a Grosseto, i giovanissimi under 10 degli Etruschi Livorno, guidati dagli allenatori-educatori Federico De Robertis e Nicolas Borella hanno ottenuto, nelle tre mini-partite disputate, due vittorie ed un pareggio. Al di là del (comunque cospicuo) bottino di marcature messe a segno nell’arco delle tre partite, il dato saliente della memorabile giornata è relativa alla forma esibita da tutti i giocatori verde-amaranto. Evidentemente le ‘vacanze natalizie’ non hanno arrugginito la squadra, che anzi è in costante crescita. La formazione, composta da elementi del 2008 e 2009, è in grado di ottenere ottimi risultati anche nei prossimi appuntamenti ‘ufficiali’. Tali giocatori affrontano con il giusto spirito le sedute settimanali. Non manca per loro un sano divertimento con la palla ovale. Nel raggruppamento effettuato in terra maremmana, gli Etruschi hanno battuto il Livorno Rugby 9-0 (ogni meta un punto), 7-1 i locali del Grosseto e pareggiato 4-4 con l’Elba. Gli ‘Etruschini’ utilizzati in questo primo appuntamento del 2018: Ryan Peruzzi, Alex Bernini, Alessio Serra, Matteo Parenti, Tommaso Del Secco, Francesco Guantini, Matteo Nuti, Maurizio Biagi, Alessio Cervelli.
 .
Profeti in patria. Gli under 8 dei Lions Amaranto Livorno si sono ritagliati un ruolo da protagonisti nel raggruppamento ospitato, domenica mattina, sul campo amico della via della Chiesa di Salviano. Anche in questo primo appuntamento agonistico del 2018, i ‘leoncini’, grazie alla propria ampia rosa a disposizione, si sono permessi il lusso di presentarsi con due squadre: la rappresentativa amaranto e quella bianca. Al via dell’evento, perfettamente organizzato dagli stessi Lions, altre realtà della costa toscana: Elba, Etruschi Livorno e Rufus San Vincenzo. Ogni squadra ha giocato tre partite dalla durata di 10 minuti. Nella prima parte spazio a due gironi distinti; nella seconda parte si sono giocate invece le finali. La squadra ‘amaranto’ ha chiuso l’evento con un successo, un pareggio ed una sconfitta. La squadra ‘bianca’ ha invece rimediato tre sconfitte. Ma al di là dei punteggi e al di là del dato delle mete messe a segno e di quelle incassate, è stata una grande e coinvolgente festa per tutti quanti. L’allenatore-educatore dei Lions Vincenzo Liguori, coadiuvato nella circostanza da Alessandro Brondi, è soddisfatto delle risposte dei proprie piccoli atleti (nati negli anni 2010 e 2011). Nelle prossime settimane, ci sarà spazio, per gli under 8 labronici, per tanti altri raggruppamenti e per prestigiosi tornei interregionali. Questi i giocatori Lions ruotati nell’arco delle partite disputate a Salviano: Gabriele Archibusacci, Niccolò Giaconi, Fabio Cappanera, Luca Brondi, Alessandro Botti, Diego Bellandi, Morgan Pannese, Filippo Serafini, Edoardo Rovelli, Francesco Prestinari, Valerio Donati, Emanuele Pacini, Michele Zampini, Mattia Gasparri, Damiano Casolaro, Francesco Petrucci.
 .
Il 2018 del Livorno Rugby under 16 è iniziato in grande stile. Sette giorni dopo il quadrangolare amichevole ‘dominato’ al cospetto di antagonisti impegnati nei campionati regionali, i ragazzi biancoverdi di Igli Borsato e Alberto Pietra Caprina, sempre sul campo amico ‘Maneo’, hanno battuto, con l’eloquente punteggio di 46-5 (8 mete a 1), i coetanei dei Lyons Valnure Rugby Piacenza. La vittoria, condita (abbondantemente…) dal bonus-attacco consente di scalare posizioni in graduatoria. Dopo le prime 10 giornate del girone elite del centro Italia, i biancoverdi figurano, insieme a Reggio Emilia e Modena, al terzo posto in classifica. Stagione davvero brillante per una squadra, quella labronica, in costante crescita. Questi atleti, nati negli anni 2002 e 2003, stanno maturando velocemente. La classifica: Us Firenze 47 p.; Cavalieri Prato/Sesto 43; Modena, Reggio E. e Livorno 31; Lyons Piacenza/Valnure 25; Parma’31 22; Amatori Parma 11; Perugia 8; Reno Bologna 0. Come evidenzia la graduatoria, non era, quello con i Lyons/Valnure una gara facile. Eppure i biancoverdi hanno saputo fin da subito incanalare la sfida sui binari giusti. Fra i padroni di casa, tutti i reparti sono parsi in gran forma. Evidentemente la pausa agonistica osservata in concomitanza con le festività di fine anno non ha arrugginito i livornesi, presentatisi inizialmente in campo con: Meini; Simi, Barsotti, Cristiglio, Piram; Gesi, Tomaselli; Lavorenti, Tattanelli (cap.), Tori; Angiolini, Eliseo; Ficarra, Nannoni, Nanni. Entrati nel corso del match anche Mannucci, Quaglia, Bernardini, Gragnani, Nicastro, Orsini e Vallati. Nel primo tempo in meta Gesi (6′) e Ficarra (9′ e 21′). Gesi trasforma la seconda delle tre mete: 17-0 all’intervallo. Nella ripresa, dopo il sussulto degli emiliani (17-5 al 1′), giunge al 4′ la meta-bonus dei locali (a segno Tomaselli). Livorno, non pago, dilaga: marcature di Piram (6′), Tomaselli (10′), ancora Piram (19′) e Cristiglio (25′). Nel secondo tempo, due le trasformazioni di Gesi. Labronici in grado di togliersi altre importanti soddisfazioni nelle restanti 8 gare della stagione. Come noto, nel girone elite militano le migliori squadre italiane della categoria. 
 .
Il 2018 della maggiore delle due rappresentative della Costa Toscana under 18 è iniziato con il piede giusto. Nel primo impegno del nuovo anno solare, in casa – sul sintetico del campo ‘Maneo’ di Livorno – la squadra ‘sinergica’ (nata nel 2016 grazie al proficuo rapporto di collaborazione tra Livorno Rugby, Amatori Rosignano, Emergenti Cecina e Bellaria Pontedera) si è imposta sui coetanei del Florentia 25-12 (4 mete a 2). La sfida, disputata domenica 14, era valida per la prima giornata del girone di ritorno del campionato elite di categoria. Nella Costa Toscana ‘1’, di fatto, giocano solo elementi di formazione Livorno Rugby. Al cospetto di una compagine solida, quarta in classifica, la Costa Toscana è parsa concreta. Buona la prova di tutti i reparti. Il successo (condito dal bonus-attacco) è prezioso e meritato. La classifica dopo 10 turni: Granducato Livorno e Cavalieri Prato/Sesto 41 p.; Amatori Parma 38; Florentia 29; I Medicei Firenze 25; Cus Perugia e Costa Toscana 24; Romagna 23; Reggio E. 9; Modena 6. I locali sbloccano il punteggio al 5′ con la meta di Capozzi. I gigliati si trovano di fronte un’organizzata difesa e non siglano marcature. I ragazzi allenati da Ceccherini, Gesi e Barsacchi sono ispirati anche in attacco: la seconda meta (a bersaglio Pini, liberato sulla fascia da Piras) permette ai padroni di casa di allungare sul 10-0. Nel finale di tempo, meta non trasformata del Florentia (10-5) e subito dopo meta dei locali, con una favolosa azione tirata e conclusa da Romano. Gesi trasformata: 17-5 all’intervallo. Nella ripresa gli ospiti provano a spingere, ma la retroguardia della Costa Toscana è granitica. Un prolungato attacco dei padroni di casa consente a Paris di segnare la meta-bonus e di fatto di mettere al sicuro la vittoria (22-5). Il Florentia accorcia con una meta trasformata (22-12), ma poi Gesi indirizza tra i pali il piazzato del definitivo 25-12. Domenica prossima Costa Toscana impegnata a Modena. I giocatori della Costa grandi protagonista contro il Florentia in questa prima gara del 2018: Romano, Politano, Capozzi, Zannoni G., Bagnoli, Gesi, Zannoni N., Piras, Pardini, Pini, Ianniciello, Freschi, Andreotti, Mattei, Campanile, Saylon, Cenzati, Serenari, Castellano, Bagagli, Fabbri.
CONDIVIDI SUBITO!