Rugby 27 Novembre 2018

Tutto il rugby livornese del weekend

Il rugby livornese in campo: C1, under 18, under 16,  under12 e  under 10
C1: LIONS
L’Elba ha vinto in modo netto e perentorio il ‘derby dello stretto’ valido per il recupero della terza giornata di C1, girone F, poule 1. Gli isolani si sono imposti al ‘Venturelli’, contro i padroni di casa dello Sporting Etruria Piombino 12-27. Per gli ospiti 4 mete (2 giunte nel corso del primo tempo, chiuso sullo 0-12) e dunque 5 punti in classifica. 2 mete e nessun punto per i padroni di casa, che già nel corso del primo tempo sono rimasti in inferiorità numerica, per un’espulsione definitiva. Gli elbani, sempre vittoriosi nelle prime 5 fatiche, tornano in testa alla graduatoria, con 3 lunghezze di margine sui Lions Amaranto Livorno, che a loro volta, nelle prime 4 giornate, hanno ottenuto il massimo (leggi 20 punti frutto di 4 successi tutti quanti conditi dal bonus-attacco). Questa la nuova classifica (tra parentesi le partite effettivamente giocate): Elba (5) 23 p.; Lions Livorno (4) 20; Cavalieri cadetti (4) 11; Piombino (4) 10; Cecina (4) 6; Cus Pisa (5) 4; US Firenze (4) 2. A parte il recupero Piombino-Elba, in questo ultimo fine settimana del mese di novembre, il torneo di C1 (al pari degli altri campionati seniores) è rimasto fermo. Domenica prossima, i Lions ospiteranno l’Amatori Cecina (calcio d’inizio alle 14,30, campo ‘Maneo-Settembrini’, ingresso gratuito per gli sportivi). Riposo per l’Elba. Poi il 9, al campo ‘Scagliotti’ di Portoferraio, nel quadro dell’ultima di andata, andrà in scena la ‘madre di tutte le partite’, con la sfida tra Elba e Lions. Le due squadre, anche a giudicare dai risultati, stanno crescendo settimana dopo settimana. Curiosamente le due formazioni di vertice (in coppia hanno ottenuto 9 successi su 9 e lasciato per strada solo 2 punti) hanno affrontato, entrambe in trasferta, nel giro di otto giorni, lo Sporting Etruria Piombino, l’altra squadra che sembrava destinata a lottare per il vertice. I piombinesi – che il 18 novembre, contro i Lions hanno perso 5-34 – sono ora costretti ad una dura rincorsa per tornare a sperare nella prima piazza, l’unica che consegna il biglietto di sola andata per i playoff promozione. Nella battaglia per la prima piazza, non è tagliata fuori la formazione sinergica dei Cavalieri Prato/Sesto cadetti, che nel girone di ritorno ospiterà sia l’Elba, sia i Lions.
UNDER 18 LIVORNO
L’under 18 del Livorno Rugby sa cosa vuole e sa come ottenerlo. Grazie ad una prova brillante, ricca di sostanza, la squadra biancoverde allenata dal terzetto Isozio-Gesi-Campochiari si impone sul campo di Reggio Emilia, contro i locali del Valorugby 15-42 e in virtù dei preziosi 5 punti raccolti (successo e bonus-attacco) consolida il quarto posto in classifica. Dopo le prime 5 giornate del campionato élite di categoria, girone del centro Italia, le prime quattro (tutte vincenti e tutte in grado di raccogliere il massimo della posta) hanno scavato un solco piuttosto profondo sulle inseguitrici. La situazione in graduatoria: I Medicei Firenze 25 p.; Amatori Parma 21; Cavalieri Prato/Sesto 20; Livorno 18; Perugia 12; Modena 12; Romagna 9; Parma’31 6; Valorugby 5; Florentia 2. I labronici hanno all’attivo 3 successi, 1 pareggio e 1 sconfitta. A Reggio gli ospiti sono cresciuti nell’arco del confronto. Solo alla distanza i biancoverdi hanno preso il largo. Per oltre un tempo, situazione in bilico. Al 4’ i livornesi sbloccano il punteggio con la meta di Gesi trasformata da Tomaselli: 0-7. Piazzato del Valorugby all’8’ e piazzato di Tomaselli al 12’: 3-10. I locali, al 17’, con una meta trasformata raggiungono la parità: 10-10. Al 33’ Tomaselli, dalla piazzola, realizza il calcio che consente alla sua squadra di chiudere il primo tempo in vantaggio 10-13. In avvio (3’) di ripresa la seconda meta (non trasformata) degli emiliani vale il 15-13. Il Livorno Rugby non si scompone ed anzi raddoppia gli sforzi. I frutti arrivano puntuali. La seconda meta personale di Gesi, ancora trasformata da Tomaselli, consente di mettere definitivamente il muso avanti: 15-20 all’11’. Lo stesso Tomaselli indirizza tra i pali il piazzato del 12-23 al 15’. I biancoverdi migliorano ulteriormente la qualità del proprio gioco: meta di Pini trasformata da Tomaselli al 20’ (15-30). La meta-bonus giunge al 29’ ed è firmata da Meini (12-35). Lo stesso Meini, allo scadere (35’) sigla la quinta meta della propria squadra. La trasformazione di Tomaselli fissa il punteggio sul 15-42. Buona prova di tutta la squadra labronica, con menzione per il terza centro Angiolini. Lo schieramento vittorioso a Reggio: Tomaselli; Barsotti (10’ st Pieroni), Capozzi, Cristiglio, Meini; Gesi, Zannoni; Angiolini, Mattei (10’ st Tattanelli), Eliseo (21’ st Freschi; Ianniciello, Pini (22’ st Liperini); Andreotti, Campanile, Mattei (10’ st Mannucci).  A disp.: Rotondo.
UNDER 18 GRANDUCATO
La giornata, a livello meteorologico, è grigia, ma per il Granducato Livorno under 18 è ugualmente una domenica splendida e memorabile. Grazie ad una prova ricca d’orgoglio, la formazione giallo-bianco-rossa, guidata dal terzetto di tecnici Pelletti-Sarcina-Rolla liquida la pratica Cavalieri Prato/Sesto ‘B’ 26-14 e festeggia la sua prima vittoria in campionato. Le 4 mete (a 2) consentono ai labronici di assicurarsi, oltre ai 4 punti del successo, anche il bonus-aggiuntivo. 5 punti (a 0) tutti d’oro, per mille motivi. La situazione in classifica nel girone regionale di categoria dopo 5 giornate: Ghibellini 25 p.; I Medicei Firenze ‘B’ 24; Mascalzoni del Canale 18; Cavalieri ‘B’ 14; Cecina 13; Centauri 11; Puma Bisenzio e Titani Viareggio 7; Granducato Livorno 6; Versilia* -4. *Versilia sconta 4 punti di penalizzazione. La partita, disputata sul campo labronico ‘Tamberi’, è risultata intensa e giocata a ritmo elevato, con scontri elevati. Possesso nettamente in mano ai padroni di casa, che però hanno sprecato ghiotte occasioni per prendere ancor più il largo. Ben tre le mete realizzate dallo scatenato Bertini. Una meta anche per Barsali. La squadra è in evidente crescita. Domenica prossima, allo stadio ‘Ferracci’ di Torre del Lago, sfida esterna con i Titani Viareggio. In rigoroso ordine alfabetico, ecco gli atleti giallo-bianco-rossi utilizzati nell’arco dei 70’: Barba, Barsacchi, Barsali, Bertini, Bicchierai, Bientinesi, Cavaliere, Del Rio, Iegre, La Rosa, Lischi, Martini, Mazzoni, Pacini, Pellegrini, Pioli, Porciello, Rum, Strazzullo. Come noto, il Granducato è la franchigia nata nel 2015, frutto del lavoro sinergico delle realtà cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. I giallo-bianco-rossi sono attivi nei campionati under 18 e under 16.

UNDER 16 LIVORNO

Quarta vittoria su cinque partite di campionato per l’under 16 del Livorno Rugby, nel duro campionato èlite, nel quale sono impegnate le migliori formazioni di categoria, a livello nazionale. Nel girone del centro Italia, i labronici, guidati dalla coppia di tecnici Ceccherini – Barsacchi hanno battuto, in trasferta, al ‘Beltrametti’, i Lyons Piacenza 19-38. 3 le mete per gli emiliani (che dunque non muovono la propria classifica) e 6 per gli ospiti (che dunque raccolgono 5 punti: 4 per il successo ed 1 relativo al bonus-attacco). I biancoverdi, dopo l’opaca prova fornita la settimana precedente a Siena (nella quale era maturata, nel finale, una sfortunata sconfitta), si sono prontamente riscattati. Livorno sempre secondo in classifica, con 4 lunghezze di ritardo dalla capolista Parma’31. La situazione in graduatoria dopo 5 giornate: Parma’31 25 p.; Livorno 21; Cavalieri Prato/Sesto 19; Modena 15; Colorno 11; Lyons Piacenza 9; Ghibellini* 8; US Firenze* 5; Rosignano 4; Molon Labe 2. *Ghibellini e US Firenze una partita in meno. Sulle sponde del Po, i biancoverdi partono a mille e con pieno merito sbloccano il punteggio con la meta di Gragnani, trasformata da Gesi: 0-7 al 10′. I piacentini raggiungono la parità al 14′: 7-7. Gli ospiti continuano ed esercitare un chiaro predominio territoriale e con due mete siglate nella seconda parte della prima frazione (a segno Rossi e Nannoni), condite da una trasformazione di Gesi, si issano sul 7-19. Ad inizio ripresa, giunge, grazie a Vallati, la meta-bonus. Gesi trasforma ancora: 7-26. I biancoverdi non si accontentano ed allungano ulteriormente, con la meta di Nanni: 7-31. I Lyons accorciano le distanze: 14-31. Sesta meta dei labronici, con Orsini (Gesi trasforma: 14-38). A tempo scaduto i Lyons siglano la loro terza meta, fissando il punteggio sul 19-38. Livornesi concentrati e lucidi in ogni fase. La squadra, composta da elementi del 2003 e 2004, è valida in tutti i settori e in tutti i reparti. Lo schieramento iniziale (dal pilone all’estremo): De Rossi, Nannoni, Quaglia; Gragnani, Borgi; Lampugnale, Nanni, Tori; Cantini, Gesi; Rossi, Casini, Santuari, Vallati; Simi. Entrati anche: Schillaci, Grifoni, Bradac, Freschi, Orsini e Bianchi.

 
UNDER 16 GRANDUCATO
 
In questa piovosa ultima domenica del mese di novembre, per la prima volta dall’inizio della stagione, solo una rappresentativa – e non due – del Granducato Livorno under 16 è scesa in campo, nell’ambito del campionato regionale di categoria. La squadra giallo-bianco-rossa impegnata nel girone 2 (quello nel quale, per il resto, sono inserite formazioni della Toscana orientale) ha battuto 69-0 i Ghibellini ‘2’. La partita, giocata sul terreno di Salviano, è risultata a senso unico, con i padroni di casa capaci di siglare la bellezza di 11 mete. Il successo (abbondantemente…) condito dal bonus-attacco consente di difendere la prima piazza e di conservare 3 lunghezze di margine sul Florentia, attuale seconda forza del torneo. La graduatoria dopo 5 giornate (alla fine cioè del girone d’andata): Granducato ‘gir.3’ 24 p.; Florentia 21; Sieci 12; Ghibellini ‘2’* 9; Iolo 5; US Firenze* 0. *Ghibellini e US Firenze una partita in meno. E’ stata una sorta di ‘derby tra franchigie’: il Granducato è la realtà sinergica nata nel 2015 grazie alla collaborazione tra Lions Amaranto ed Etruschi (poi al progetto si è unito anche il Bellaria Pontedera), mentre i Ghibellini sono nati nel 2017 e raccolgono le forze delle società Vasari Arezzo e Cus Siena. I 18 giocatori del ‘Granducato girone 3’ utilizzati domenica dai tecnici Bertolini, Civita, Crivellari e Gaetaniello: Lunardi, Tedeschi, Lo Coco, Morelli, Pannocchia, Castelli, Ferra, Sagliano, Del Pero, Pacini, Biagi, Chelli, Michelazzi, Bernieri, Della Valle, Vodicer, Fantozzi, Mazzi. Prossimo impegno, domenica prossima, a Sieci. La squadra del Granducato girone 2 giocherà invece in casa, contro i Mascalzoni del Canale (franchigia nata questa estate grazie alla collaborazione tra Piombino ed Elba). Il Granducato girone 2 disputa il girone della costa ed è seconda in classifica, con 1 sola lunghezza di ritardo dalla capolista Cavalieri Prato/Sesto ‘B’. Le due formazioni al vertice hanno sempre vinto nei primi quattro turni. La situazione in graduatoria (tra parentesi le partite effettivamente giocate): Cavalieri ‘B’ (4) 20 p.; Granducato gir. 3 (4) 19; Scarlino (4) 10; Lucca (5) 7; Mascalzoni del Canale (3) 6; Cus Pisa (4) 1. Gli ottimi risultati finora raccolti dal Granducato under 16 e la compattezza di tutta l’ampissima rosa confermano come sia stata giusta la scelta, ad inizio stagione, di iscrivere due rappresentative ‘equilibrate’, di pari valore, in due gironi regionali distinti e non provare – con gli eventuali spareggi ‘barrage’ – la ‘scalata’ di una sola squadra nel durissimo girone èlite (che viene indicato dal Comitato Toscano ‘girone 1’).
UNDER 12 LIONS

Per gli scatenati under 12 dei Lions Amaranto Livorno, solo vittorie nel raggruppamento disputato sul campo amico di Salviano. In questa piovosa domenica di fine novembre, i giovanissimi atleti (classe 2007 e 2008), sotto la guida degli allenatori-educatori Alessandro Brondi e Andrea Siviero hanno nuovamente messo in mostra numeri di primo piano per la categoria. Peraltro, nella circostanza, non erano a disposizione, nella formazione labronica, 8 atleti, restati a Roma dopo aver assistito al test-match Italia-Nuova Zelanda. Come spesso succede negli appuntamenti riservati a squadre propaganda, si è dato vita ad un girone all’italiana: le formazioni presenti – Lions, Bellaria Pontedera, Titani Viareggio e la mista Rufus San Vincenzo-Scarlino – si sono affrontate l’un l’altra dando vita ad una serie di mini-partite (6 in tutto; 3 per ciascuna compagine) accese e divertenti. I Lions under 12, che nel prossimo fine settimana si riposeranno, si sono presentati al raggruppamento della costa, disputato sul terreno della via della Chiesa di Salviano, con questi atleti: Lorenzo Morini, Rocco Pavesi, Edoardo Braccini, Mattia Tedeschi, Luca Del Nista, Alessio Di Blasi, Edoardo Nuterini, Tommaso Bianucci, Filippo Bani, Mattia Longhi, Gianluca Munafò, Francesco Parisi, Diego Giudici, Vittorio Meini, Enzo Monti.

UNDER 12 ETRUSCHI
 
Domenica 25 novembre, su un campo ‘Tamberi’ flagellato dalla pioggia, gli under 12 degli Etruschi Livorno hanno ospitato un raggruppamento ricco di contenuti tecnici. Al via della kermesse, oltre ai verde-amaranto padroni di casa, due rappresentative del Gispi Prato ed una del Grosseto. Come spesso succede in questo tipo di eventi (raggruppamento o concentramento che dir si voglia) riservati alle categorie propaganda, si è dato vita ad un girone all’italiana: le formazioni presenti si sono affrontate l’un l’altra in mini-gare accese e divertenti. Le quattro compagini hanno confermato di possedere qualità di primo piano per la categoria. E’ stata, per gli ‘Etruschini’, l’occasione di misurarsi con squadre di spessore. Un’esperienza più che positiva. I labronici hanno perso 1-4 (ogni meta un punto) con il Gispi ‘1’ ed 1-5 con il Gispi ‘2’ ed hanno poi pareggiato 2-2 con il Grosseto. Tante – ben al di là dei risultati e delle marcature messe a segno – le note positive emerse in questa domenica dal cielo grigio. Fra i motivi di maggior soddisfazione per l’intera società verde-amaranto, il debutto di due atleti – Ba e Dyrmishi – provenienti dal progetto scuole, ed in particolare dalle elementari Benci. Il tutto a dimostrazione della bontà del lavoro svolto dal sodalizio di via Russo nel reclutare – anche grazie a significative collaborazioni – nuovi atleti. In rigoroso ordine alfabetico, ecco i giocatori, classe 2007 e 2008, utilizzati dagli allenatori-educatori Mario Pracchia e Marco Peruzzi nel raggruppamento effettuato sul ‘Tamberi’: Mouhammad Ba, Mattia Cavaliere, Tommaso Del Secco, Alessio Dyrmishi, Edoardo Giusti, Francesco Guantini, Cristian Marino, Riccardo Melani, Matteo Nuti, Gregorio Pasqui, Federico Perciavalle, Ryan Peruzzi, Leandro Sangiorgi, Alessio Serra, Thomas Sgherri.
UNDER 10 ETRUSCHI
Sotto la guida degli allenatori-educatori Maurizio Biasin e Andrea Brondi, gli Etruschi Livorno under 10 stanno crescendo a vista d’occhio. In questa ultima domenica del mese di novembre, i verde-amaranto (nati negli anni 2009 e 2010) si sono ritagliati un ruolo da protagonisti nel raggruppamento giocato sul campo del Bellaria Pontedera. In forma tutti i nove atleti labronici ruotati nell’arco delle quattro partite disputate. Questi gli ‘Etruschini’ capaci di viaggiare a mille all’ora nella città della Piaggio: Ester Campani, Alex Bernini, Alessandro Brunelli Felicetti, Edoardo Biasin, Cristiano Buti, Andrei Ciuperca, Mattia Dell’Unto, Samuele Michel, Karim Niang. A Pontedera è andato in scena un raggruppamento (o concentramento che dir si voglia) di alti contenuti. Le formazioni al via dell’evento hanno mostrato numeri importanti per la categoria. Come normalmente accade in questo tipo di eventi riservati a squadre propaganda, si è dato vita ad un girone all’italiana: le cinque compagini presenti si sono affrontate l’un l’altra in mini-incontri. Gli Etruschi hanno chiuso con una vittoria (contro i padroni di casa del Bellaria), un pareggio (con il Valdinievole) e due sconfitte (contro il Sesto ‘1’ e il Sesto ‘2’). Al di là del bottino di mete messe a segno e di quelle incassate, i dirigenti e gli allenatori-educatori verde-amaranto sono soddisfattissimi delle risposte giunte anche in questa domenica, caratterizzata dal cielo grigio. Gli Etruschi under 10 sono sulla strada giusta, pronti a nuovi appuntamenti (raggruppamenti e tornei vari), con i quali maturare ulteriori esperienze.
UNDER 10 LIVORNO

Ancora una domenica ricca di mete e soddisfazioni per il Livorno Rugby under 10, capace di abbinare quantità (di giocatori) a qualità (di rendimento). Sul terreno amico ‘Maneo’ di via Settembrini, l’ampissima rosa a disposizione degli allenatori-educatori Riccardo Fabbrini, Gabriele Biagiotti e Piero Chiesa è stata divisa in due rappresentative. Sul sintetico ardenzino, in questo memorabile raggruppamento di fine novembre, le due squadre biancoverdi si sono – entrambe – esaltate. Al via dell’evento, oltre alle due formazioni padroni di casa, anche (con una rappresentativa ciascuno) Amatori Rosignano, Titani Viareggio, Rufus San Vincenzo, Apuani Massa e Scarlino. Le due compagini labroniche hanno vinto tutte le mini-partite disputate contro le squadre ospiti. ‘Immancabile’ e salomonico il pareggio nel derby in famiglia. Questi atleti, nati negli anni 2009 e 2010 stanno crescendo a vista d’occhio. L’organico, così ampio, consente di effettuare allenamenti di grande qualità. I risultati non stanno tardando ad arrivare. In rigoroso ordine alfabetico, ecco l’elenco dei giocatori biancoverdi ‘profeti in patria’, imbattuti nel raggruppamento (o concentramento) effettuato tra le mura amiche: Massimiliano Agostini, Filippo Aspromonti, Micheal Baggiani, Giovanni Campora, Filippo Carrai, Gregorio Cecere, Diego Celati, Ugo Chiesa, Nicolò Compagnone, Filippo Del Moro, Federico De Villa, Alessio Desideri, Pablo Fava, Francesco Fiorentini, Jacopo Gambogi, Giulio Lenzi, Gabriele Mannucci, Diego Padella, Christian Paolini, Marco Papini, Edoardo Pezzin, Alberto Saltapari, Lorenzo Savi.

CONDIVIDI SUBITO!