Cronaca 28 Luglio 2020

Usb, il resoconto dell’incontro con la vice sindaco e le lavoratrici mense scolastiche

Livorno 28 luglio 2020 – Il comunicato del sindacato Usb Livorno dopo l’incontro tra le lavoratrici mense scolastiche ela Vice Sindaco.

“Questa mattina si è svolto un presidio, di fronte al Comune di Livorno; in occasione dell’incontro, richiesto dal sindacato USB, con la vicesindaco Camici Libera.

Il tema affrontato è stato quello delle lavoratrici delle mense in appalto all’interno delle scuole sia statali che comunali.

Lavoratrici che , anche a causa della crisi sanitaria, stanno vivendo una situazione di forte disagio.

Al primo punto della discussione la richiesta di internalizzazione del servizio da parte del Comune.

Il sistema degli appalti, anche e soprattutto, nel settore pubblico si è dimostrato ancora una volta assolutamente indatatto specialmente a seguito della recente crisi sanitaria.

Una parte delle lavoratrici interessate non ha ancora riscosso la quattordicesima mensilità.

Bisogna tenere presente che stiamo parlando di donne che hanno contratti di poche ore settimanali.

Abbiamo registrato criticità anche nella riscossione degli ammortizzatori sociali,.

La sospensione estiva, quet’anno, pesa ancora di più che in passato. Molte lavoratrici sono a casa da marzo e non rientreranno a lavoro fino probabilmente a metà ottobre.

Ma l’internalizzazione non sarebbe un passo in avanti solo per chi nelle mense presta la propria manodopera. Produrrebbe un miglioramento anche per quanto riguarda il servizio stesso; se si pensa che attualmente l’appalto è gestito da tre soggetti diversi mentre in caso di internalizzazione sarebbe solo e soltanto uno a gestire tutto.

Abbiamo chiesto alla Vice Sindaco di avviare un percorso che porti, alla scadenza degli appalti, all’internalizzazione del servizio mensa come del resto è stato già fatto a livello Statate con il personale ATA.

Chiederemo un successivo incontro anche alla presenza dell’assessore al bilancio. In quella sede porteremo una proposta strutturata.

L’incontro  è stato anche l’occasione per discutere delle varie problematiche come la ripartenza dell’anno scolastico.

L’assessore ha rassicurato le lavoratrici sul fatto che il Comune ha già avviato il percorso di ristrutturazione, a seguito delle nuove normative Covid ed è pronto a ripartire senza ritardi.

Per quanto riguarda le scuole statali, invece, deve ancora terminare il confronto con i vari dirigenti scolastici. Si prevede un rientro non prima della metà di ottobre.

A proposito di ciò abbiamo chiesto al Comune di attivarsi in modo da garantire in ogni caso delle ore di lavoro aggiuntive.

In questo senso abbiamo accolto con favore la proposta di attingere dal personale della cooperativa, per lo svolgimento del nuovo servizio di assistenza nel trasporto scolastico.

Dovrebbero essere 16 le lavoratrici da impegnare in tal senso.

Abbiamo chiesto al Comune di inserire dei criteri certi di rotazione tra le lavoratrici. In questo modo si evita, come spesso succede, un utilizzo distorto di tale meccanismo.

In generale le ore di servizio dovrebbero aumentare in questo anno scolastico e non dovrebbero esserci problemi dal punto di vista occupazionale.

Andremo avanti con l’attività di monitoraggio e confronto affinchè si possa arrivare, intanto, ad una gestione migliore del servizio.

Ringraziamo la Vice Sindaco per la disponiblità e approfittiamo anche per ringraziare la Consigliera Stella Sorgente che ha partecipato al presidio in solidarietà con le lavoratrici”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 13-26 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento