Cronaca 17 Novembre 2021

Vendita Wass, appello di Giani al Governo: “A rischio know how e posti di lavoro in Toscana”

Vax Day, Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani

Vax Day, Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani

Livorno 17 novembre 2021

“Come Regione chiediamo al Governo italiano la massima attenzione nel seguire la vicenda della vendita della Wass di Livorno a un consorzio franco-tedesco:

sappiamo che esiste una proposta alternativa da parte di un altro gruppo italiano a controllo pubblico. Invitiamo il Governo a valutare anche l’esercizio del golden power”.

 

Così Eugenio Giani, che associa la Regione al Comune di Livorno nella “forte preoccupazione” a seguito delle notizie stampa sulla messa in vendita da parte di Leonardo della ex Oto Melara (La Spezia) e della Wass (Livorno) a un consorzio franco-tedesco.

“Significherebbe la cessione di un altro pezzo dell’industria nazionale, in questo caso della difesa. – osserva il presidente. -: Rischiamo di perdere know how e posti di lavoro, nella misura in cui sappiamo che soggetti esteri potrebbero capitalizzare prodotti e know how e poi lasciare un problema occupazionale sul territorio”.

“Come Regione ci confronteremo con le organizzazioni sindacali, perché i lavoratori rappresentati non possono essere certo lasciati in situazione di insicurezza.

 

Parliamo di almeno 350  posti di lavoro diretti e circa 50 di indiretti”.

Il presidente ricorda come le sinergie con le attività di Wass vadano oltre il solo ambito dell’industria della difesa, estendendosi anche a livello civile con la produzione di droni marini, già oggetto anche di finanziamenti regionali:

“Un motivo in più per avere chiarezza a garanzie sulla continuità dell’attività e sulla preservazione del know how  sviluppato in Toscana e ovviamente la tutela occupazionale”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione