Animali 30 Agosto 2020

Viaggiare in aereo con il tuo gatto, tutto quello che devi sapere

gatto aereo viaggioGuide, viaggio, animali – Se hai deciso di andare in vacanza o di trasferirti all’estero e di portare con te il tuo gatto in aereo, allora sarai interessata/o a una soluzione per il suo trasporto.

In questo articolo ti diamo le principali indicazioni per organizzare il suo viaggio.

Prima di pianificare un viaggio in aereo con il proprio gatto è importante informarsi bene presso la compagnia aerea sulle eventuali restrizioni e regole.

Verificare  anche eventuali restrizioni del Paese di destinazione presso l’Ambasciata, il Consolato o la IATA

Viaggiare con il gatto in cabina è una concessione della compagnia aerea

 

Alcune compagnie non lo permettono, così il gatto deve essere riposto col trasportino nella stiva.

Cosa c’è da sapere e da fare prima di partire:

1 Accertarsi delle condizioni in vigore dalla compagnia aerea scelta.

2 Si consiglia di scegliere una compagnia aerea una che consenta il trasporto del gatto in cabina.

3 Se la compagnia aerea consente di trasportare animali a bordo, ricordatevi che in ogni caso  non possono viaggiare più di due animali da compagnia per volta e ogni passeggero ne potrà portare soltanto uno.

4 Assicurandosi con la compagnia aerea delle norme vigenti, che riguardano i documenti che il gatto deve avere e l’attrezzatura idonea.

5 Chiedere alla compagnia aerea le condizioni fisiche (altezza. peso ecc) per viaggiare in cabina

6 Informarsi con la compagnia sulle misure del trasportino. Le misure possono variare a seconda delle compaglie, anche se generalmente la misura standard è  46x25x31 cm

ATTENZIONE:

dovete sapere che è  il comandante che ha l’ultima parola. E’ pertanto possibile che anche se si è imbarcato il proprio gatto come trasporto a mano in cabina possa poi viaggiare nella stiva. In questo caso il proprietario del gatto non si può opporre a questa decisione

Far viaggiare il gatto nella stiva

 

Assicurarsi con la compagnia che la stiva sia pressurizzata, riscaldata, illuminata e idonea per garantire sicurezza e salute del gatto.

Il nostro amico “peloso” verrà registrato come bagaglio pertanto, una volta a destinazione il nostro gatto si troverà sul nastro dei bagagli all’arrivo

Apporre delle etichette con il nome e i dati del gatto sul trasportino

Il trasportino non deve avere rotelle, nel caso in cui ne fosse munito, queste vanno tolte.

Per evitare code lunghe che possono stressare il nostro gatto chiedere alla compagnia aerea con quanto anticipo si deve fare il check in

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom offerte 6-12 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento