Aree pubbliche 22 Gennaio 2019

AAMPS: “Stiamo recuperando”, ma da mercoledì il multimateriale è sempre in strada

"Lo strano caso del centro ripulito e della periferia abbandonata"

Mercoledì scorso c’è stato lo sciopero dei lavoratori AAMPS e l’azienda ha comunicato attraverso gli organi di stampa di non mettere in strada la differenziata prevista per quel giorno, ma di attendere il turno successivo.

Vuoi per dimenticanza, per scarsa informazione o soltanto per non riempire casa con svariati sacchetti di multimateriale, alcuni cittadini hanno comunque esposto la differenziata il giorno dello sciopero.

Il giorno successivo allo sciopero siamo passati per caso dalla zona Fabbricotti, e con nostra grande sorpresa abbiamo fotografato un mezzo dell’AAMPS che toglieva il multimateriale lasciato in strada il giorno precedente (data dello sciopero). 

Abbiamo chiesto spiegazioni e ci è stato detto che l’azienda stava recuperando il servizio non svolto precedentemente ed abbiamo pubblicato un articolo nel quale annunciavamo che AAMPS stava ritirando il materiale del giorno prima.

Passati un paio di giorni però in alcune vie della zona stazione il multimateriale era sempre in strada; abbiamo inviato una segnalazione ad AAMPS con foto e nome delle vie e siamo stati nuovamente tranquillizzati: stiamo recuperando e provvederemo”.

Bene, il risultato è che sono passati 6 giorni e la spazzatura è sempre al suo posto tra sacchi bagnati dalla pioggia e poi “segnati dai ricordini” dei cani. 

La cosa strana – come ci dice un lettore – è che “sembra uno spot elettorale della nostra amministrazione: il centro trafficato è stato tirato a lucido, nessuno vede più la differenziata così tutti pensano…  ma come sono stati bravi quelli di AAMPS e dei 5 Stelle, ma poi quando passi nelle vie della periferia poco transitate e nascoste alla vista, si scoprono gli altarini e il problema resta”.

CONDIVIDI SUBITO!