Cronaca 21 luglio 2019

Apolloni smentisce Raspanti su bando regionale acquisto case destinate ad emergenza abitativa

Casa, Apolloni smentisce Raspanti: “Come Lode avevamo chiesto una proroga dei termini e più garanzie per i contributi”

Livorno, 21 luglio 2019 – L’ex assessore al sociale Apolloni risponde a Raspanti: “Il bando regionale che dovrebbe consentire ai Comuni di ottenere i contributi utili all’acquisto di immobili privati da destinare all’emergenza abitativa presenta alcune pesanti criticità che rischiano di renderlo inefficace.

Non lo dico solo io, ma lo ha detto l’intera assemblea dei sindaci del Lode livornese, con il Comune di Collesalvetti in testa, che il 20 maggio scorso hanno deliberato di chiedere alla Regione una proroga della scadenza dei termini per presentare le domande di contributi e, parallelamente, hanno chiesto un incontro alla Regione proprio per sanare queste criticità.

Basta leggere il verbale di quell’assemblea  per capire che le accuse lanciate a mezzo stampa dal neo assessore al Sociale di Livorno, Andrea Raspanti, sono campate per aria.

Non è vero che la precedente giunta non ha voluto prendere in considerazione la misura: al contrario ha lavorato per fare in modo che, a differenza di quelle analoghe degli anni passati che si sono rivelate un flop, venisse migliorata e prorogata.

 

Capisco l’esigenza dei nuovi arrivati di voler dividere il mondo in buoni e cattivi e iscriversi di diritto nella prima categoria, relegando chi ha lavorato fino al 26 maggio scorso, alla seconda.

Ma questo non è un modo serio di fare politica. Specie in un settore delicato come quello della casa, che aspetta da anni risposte concrete che la precedente amministrazione ha dato, mentre altri, soprattutto in Regione, stavano a guardare”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento