Politica 20 Ottobre 2021

Borrelli (Lega): “Inquisito e giudicato per sessismo dai sacerdoti e dalle vestali del politically correct”

Borrelli (Lega): "Inquisito e giudicato per sessismo dai sacerdoti e dalle vestali del politically correct"Livorno 20 ottobre 2021

Il PD Livorno è intervenuto oggi con un messaggio di solidarietà all’assessore Silvia Viviani per “l’attacco sessista” ricevuto su un post social,  auspicando una condanna da parte della Lega.

Vito Borrelli, risponde in merito a quanto scritto sul post spiegando:

“Il mio post di stamani ha suscitato una discussione addirittura in Consiglio comunale.

Sono stato inquisito e giudicato per sessismo dai sacerdoti e dalle vestali del ‘politically correct’.

Avevo (solo per alcuni minuti, poi cancellandolo per una resipiscenza d’ordine stilistico) richiamato una curiosa assonanza fonetica tra le locuzioni ‘Pensare in grande’ (coniata dall’ex sindaco Cosimi) e ‘Pensare il glande’, riferendo il gioco di parole alle vicissitudini e alle inettitudini evidenziate dalla (mai realizzata) riqualificazione della via Grande.

Pensare il glande nell’accezione di progettare il niente, di produrre fuffa.

Molti vocaboli che hanno riferimenti all’anatomia dei genitali hanno perso il significato direttamente sessuale: ormai partecipano al lessico corrente dopo aver compiuto tortuose peregrinazioni semantiche.
Ma tant’è.

La maggioranza che guida il Comune cerca di sviare l’attenzione, e nel frattempo questa città va in rovina.

Lo sdegno che ne scaturisce è profondo, spesso è difficile moderare i toni della critica.

Ma è critica, anche imprecazione, rivolta al personaggio politico, non è mai indirizzata alle persone né alle professioni private. (e chiedo scusa se qualche sensibilità s’è impropriamente risentita)

Quando ho letto, però, sulla stampa che l’Assessore Viviani ha messo in bilancio 567 mila euro di notule a studi esterni, per un progetto che la giunta Nogarin aveva predisposto con forze interne all’Amministrazione (ovvero senza alcuna spesa), non ci ho visto più….”

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione