Cronaca 23 Ottobre 2017

Caso Ciampi: il PD appoggia decisione M5S

Il Gruppo Consiliare PD Livorno ha depositato una mozione dove chiede all’amministrazione comunale di proseguire con l’intitolazione di un luogo di Livorno a Carlo Azeglio Ciampi. Leggi anche: Posizione non condivisa, Nogarin pronto a ripensarci se non accettata dal Consiglio Comunale

La mozione presentata dal PD:

 

“Al Sig. Sindaco

Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: prosecuzione iter awiato con deliberazione della Giunta Comunale n. 587/2017 “DEDICA ROTONDA D’ARDENZA A CARLO AZEGLIO CIAMPI”

Il Consiglio Comunale, vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 587/2017 avente per oggetto “DEDICA ROTONDA D’ARDENZA A CARLO AZEGLIO CIAMPI” nella quale si evidenzia che l’ex Presidente della Repubblica, nell’espletamento dei Suoi numerosi incarichi istituzionali, ha sempre mantenuto un legame speciale con la Sua città natale, considerato:

che Carlo Azeglio Ciampi nasce a Livorno nel 1920, studia all’istituto S.Francesco Saverio (Compagnia di Gesù) e si laurea due volte alla Scuola Normale Superiore di Pisa in lettere e giurisprudenza;

che dopo l‘8 settembre 1943 ,non aderisce alla Repubblica sociale e si arruola nell‘Esercito Regio che contribuisce a liberare il Paese dai nazifascisti;

che aderisce al partito d’Azione nello stesso anno fino alla scioglimento del 1947 insieme al prof. Guido Torrigiani (matematico ed ex presidente della Provincia di Livorno nel 1956) e la prof.ssa Elide Guastalla (pedagoga di fama internazionale): Partito d’Azione che alle elezioni amministrative comunali del 1946 si presenterà nella lista del PCI;

che ha insegnato lettere al liceo classico prima di vincere un concorso per la Banca d’Italia che viene chiamato da Scalfaro a presiedere il Consiglio dei Ministri nella primavera del 1993 in piena tangentopoli e con la lira che rischiava la destabilizzazione, salvando il Paese dalla bancarotta.

che nello stesso anno viene a Livorno, in veste ufficiale, ad inaugurare il Palazzo de Larderel acquistato dal Municipio;

che torna nel 2002, da Presidente della Repubblica al Palazzo del Portuale, per consegnare le onorificenze di Gran Croce a Furio Diaz e Nicola Badaloni: stessa onorificenza che aveva consegnato in precedenza a Mons. Ablondi;

che a Ciampi sono stati dedicati riconoscimenti di grande valore in molti Paesi del Mondo nonché da svariati Istituti e Università italiane, portando sempre alto il nome della nostra città nel rispetto assoluto per le istituzioni e per la cosa pubblica;

che per suo desiderio è stato tumulato nella cappella di famiglia presso il cimitero della Misericordia della sua città natale, Livorno;

IMPEGNA

la Giunta a proseguire l’iter awiato con la propria deliberazione 587/2017 “DEDICA ROTONDA D’ARDENZA A CARLO AZEGLIO CIAMPI”

Livorno, 23/10/2017″

CONDIVIDI SUBITO!