Cronaca 24 Febbraio 2020

Darsena Europa e sviluppo, ancora pressioni politiche sull’Autorità di Sistema

Ritorna, sottotraccia, la voglia di far nominare un commissario con poteri speciali

Livorno 24 febbraio 2020 – Le forze politiche di maggioranza in Comune si associano all’appello rivolto dal  Sindaco di Livorno insieme al Presidente della Regione Toscana al Ministro De Micheli, per avere in tempi rapidi chiarezza sulle modalità e sulla tempistica relativa al rilancio del Porto di Livorno.

“La situazione di stallo che affligge il porto, principale motore economico della città è ormai pesante e desta la massima preoccupazione:
– il gravissimo ritardo nella realizzazione del microtunnel, opera considerata da tutti gli addetti ai lavori come essenziale per la sopravvivenza del porto di Livorno, prima ancora della realizzazione della Darsena Europa;
– la farraginosità del procedimento di messa a gara del progetto definitivo dell’espansione a mare (appunto la Darsena Europa) e la conseguente dilazione nel rendere operative le previsioni del Piano Regolatore del Porto.

A questi aspetti, si devono aggiungere quelli dell’aggravarsi del clima di tensione in ambito portuale  che richiede una governance chiara e autorevole. I lavoratori e gli operatori del Porto sono ormai uniti in un senso di totale precarietà, di mancanza di regole chiare e di riferimenti stabili e incisivi a garanzia dell’operato del porto e della tenuta sociale della città . Il timore è che a fronte di così tanti maturati ritardi , il porto di Livorno non sia più in grado di ripartire e garantire lo sviluppo del territorio.
Per questo è urgente e indispensabile che le Istituzioni del territorio, in primis Comune e Regione, stimolino gli Enti, che hanno la competenza e la responsabilità, affinché riprenda celermente il percorso e sia reso trasparente il cronoprogramma delle azioni prioritarie da intraprendere per garantire la competitività del territorio.

Infine, la notizia del rinvio a giudizio dei vertici dell’Autorità di Sistema ha aumentato inevitabilmente il clima di incertezza, inducendo ad una seria preoccupazione per il porto e per l’equilibrio economico e sociale della nostra città.
Livorno non può più attendere né sopportare timidezze, blocchi e ritardi, la situazione economica già complessa rischia di avvitarsi drammaticamente. Per questi motivi le forze di maggioranza sosterranno tutte le iniziative finalizzate a raccogliere le istanze della città, degli operatori economici, della comunità portuale per sollecitare il Governo e il Ministro competente a sbloccare definitivamente una situazione che rischia di inficiare il lavoro fatto fino ad oggi”.

PARTITO DEMOCRATICO
CASA LIVORNO
FUTURO!
ARTICOLO UNO

CONDIVIDI SUBITO!