Cronaca 29 Agosto 2018

Domani l’inaugurazione della nuova Coop “Il mercato di Livorno”

Taglio del nastro con il sindaco Nogarin e il vescovo Giusti

La nuova Ipercoop, anzi la nuova “Coop, Il mercato di Livorno” è pronta ad essere inaugurata. A tagliare il nastro domattina alle 9 ci saranno anche il sindaco Nogarin e monsignor Giusti.

Nell’attesa ecco qualche foto della nuova organizzazione degli spazi, scattate nel corso dell’incontro che i vertici di Unicoop Tirreno hanno avuto con i dipendenti.

.

Il presidente di Unicoop Tirreno Marco Lami ha descritto così la riorganizzazione dell’area di Porta a Terra:

Questo vuole essere il punto di riferimento per la spesa dei livornesi; qui abbiamo concentrato tutto il meglio della nostra rete e lo abbiamo reso il punto vendita più innovativo del gruppo. E’ l’espressione del forte legame con la città. I prodotti freschissimi sono uno dei tanti modi col quale esprimiamo il nostro legame col territorio“.

Vediamo ora le caratteristiche del nuovo punto vendita: grande presenza per l’appunto di prodotti freschi e freschissimi per coniugare la tradizione del mercato livornese con l’innovazione. I sapori dei gusti livornesi e toscani (ma non solo) sono i principali protagonisti a cui poi si aggiungono tutti gli altri prodotti alimentari e no food.

I prodotti freschi e freschissimi sono disposti in 6 Isole all’ingresso dell’area vendita: i mondi della frutta e verdura, del pesce, della carne, della gastronomia, della panetteria/pizzeria/ pasticceria e delle piante/fiori.

Al centro la valorizzazione dei prodotti toscani e livornesi per rafforzare il legame con il territorio. Alcuni esempi: la produzione interna di pane, schiacce, pizze, torte ecc con l’uso esclusivo di farine da grano toscano; un tipo di formaggio interamente prodotto con latte della Val di Cornia nel Caseificio geotermico S.Martino di Monterotondo M.Mo che utilizza fonti geotermiche nei processi produttivi; il prosciutto Bazzone della Garfagnana e della Valle del Serchio (Presidio Slow Food) e il prosciutto di San Galgano (Chiusdino); il Bovino di Maremma nato, allevato e macellato in loco; il Suino e il Pollo Toscano; le acciughe pescate nel mare tra Piombino e Livorno e consegnate nella prima mattinata alla pescheria del punto vendita; le Orate di Capraia; la frutta e la verdura della Val di Cornia e del territorio toscano.

Il rispetto ambientale è ad esempio riconoscibile nell’illuminazione a led di tutto il punto vendita e nella chiusura dei banchi frigo per il risparmio energetico. Importante la presenza di prodotti Etnici, Etici e per gli Amici Animali. Presente inoltre anche un adeguato assortimento di prodotti confezionati e industriali indispensabili per la spesa quotidiana a partire dai prodotti Coop.

Sui 4.500 mq di area vendita 600 mq sono dedicati al no food di servizio, legato alle esigenze quotidiane (piccoli elettrodomestici, tessile casa, cucina, cancelleria, ecc) a cui si aggiungono l’Ottica e la Telefonia.

Novità assoluta il punto ristoro Ricò per colazione, pranzo e happy hour mentre gelateria e corner di frutta fresca completano l’offerta basata sull’uso esclusivo di prodotti del supermercato e sulla proposta della cucina locale. 130 i posti a sedere.

La spesa è più semplice e rapida con innovazioni di servizio per soci e clienti: le casse sono 14 normali più 6 fai da te, 9 Salvatempo, 1 ottica, 1 telefonia e 3 al Ricò. L’orario di apertura sarà per tutti i giorni dalle 9 alle 21. Presenti lo sportello di Prestito Sociale e il Punto d’Ascolto.

Per quanto riguarda i dipendenti si parte con 230 persone impiegate salvaguardando l’occupazione. I dipendenti hanno seguito un importante percorso di formazione ai mestieri che ha riguardato non solo l’accoglienza al cliente, ma anche la conoscenza dei prodotti, le loro caratteristiche e il loro uso in cucina per un servizio aggiunto al cliente.

CONDIVIDI SUBITO!