Politica 31 Marzo 2020

Gruppo Lega: “E’ necessario un esonero generale dalla fiscalità comunale per tutto il 2020”

costanza vaccaro consigliere lega

Costanza Vaccaro, consigliere Lega

Livorno 31 marzo 2020 – Dopo l’appello di Di Liberti al Presidente Mattarella, il gruppo consiliare della Lega di Livorno chiede al Sindaco Luca Salvetti un anno bianco sulla fiscalità per aziende, commercianti e partite iva.

“La situazione di emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19 e il procrastinarsi delle necessarie misure di contenimento adottate nel Paese, impongono ad ogni livello, interventi urgenti per evitare che il tessuto economico ed occupazionale, di per sé già sfibrato, non collassi definitivamente.

Nei giorni scorsi, la giunta comunale di Livorno, per non privare i cittadini della necessaria liquidità, ha deciso di posticipare da fine marzo a fine giugno, la scadenza di Tosap e Icp.

Un intervento giusto ma insufficiente per quelle attività che dovranno rimanere chiuse chissà fino a quando e per le quali, in ogni caso, sarà impossibile recuperare quegli incassi andati ormai perduti per sempre.

Come Gruppo Lega in consiglio comunale, chiediamo ufficialmente al sindaco Salvetti, di esonerare per tutto il 2020 dalla fiscalità comunale grandi, piccole e medie imprese, commercianti, professionisti e partite iva. Il comune di Livorno, vanta un bilancio solido, che può permettersi di sostenere questo intervento: è inutile costringere le aziende a pagare a breve, se poi in futuro non pagheranno più perché costrette a chiudere.

Sarebbe insensato mostrarsi incollati alle teorie degli zero virgola, mentre fuori le saracinesche si abbassano, i locali si svuotano e le persone cadono nella più totale incertezza a cui, di questo passo, potrebbe seguire la disperazione.

E’ necessario inoltre avere un report aggiornato sulle situazioni di nuove povertà in cui versano molti concittadini. Esonerare per tutto il 2020 dalla fiscalità comunale le imprese, costituisce l’unica via possibile per offrire a Livorno, già area di crisi industriale complessa, la possibilità di mettersi al riparo, superata l’emergenza sanitaria, da una emergenza economica e sociale, altrettanto temibile.

Auspichiamo che il consiglio comunale venga convocato quanto prima per poter discutere di questi problemi concreti. Oggi più che mai l’assemblea cittadina deve poter essere informata su tutta la situazione e deve poter essere una voce importante in questo momento di massima emergenza”.

Costanza Vaccaro

Giulia Pacciardi

Carlo Ghiozzi

Gianluca Di Liberti

Alessandro Perini

CONDIVIDI SUBITO!