Cronaca 30 Marzo 2021

“Livorno zona bianca, tutti a giro, zona rossa solo per alcuni negozi. I controlli?”

livorno dall'alto aerea livornopressLivorno 29 marzo 2021

Ma siamo in zona bianca, con tutto aperto, oppure siamo in zona rossa?

E’ quanto si chiede – nella lettera arrivata ieri sera in redazione – un nostro lettore, sconcertato dai comportamenti delle persone e dai vari assembramenti riscontrati in vari punti della città.

La lettera:

“Fortunatamente ho un lavoro che mi permette  di uscire e circolare con il mio mezzo per la città, nonostante la zona rossa. Al tempo stesso ho una famiglia che oggi è in casa e non esce.

Quello che ho visto oggi a Livorno, primo giorno di zona rossa per tutta la Toscana, ha dell’incredibile.

“Livorno zona bianca, tutti a giro”, zona rossa solo per alcuni negozi. Queste restrizioni stanno diventando una “barzelletta”.

Lungomare pieno di persone, traffico come nei giorni normali, persone in bicicletta, persone a piedi, persone che fanno attività fisica, parchi pieni, alcuni bar con le persone fuori che consumano, uno addirittura con un tavolino ed una persona seduta. Persone che mangiano mentre camminano alla Terrazza Mascagni, gruppi di ragazzi senza genitori che giocano nei parchi, altri invece tutti in gruppo che fanno i salti con lo skateboard ai Tre Ponti. Ahh dimenticavo c’erano alcune persone anche sulle spiaggette

Sul lungomare è pieno di gente che arriva in auto e scooter; parcheggiano e in abbigliamento non sportivo iniziano a camminare sul lungomare.

Il cane, tutti fuori col cane però …  è pieno di gente che lo fa scendere  dalla macchina e poi lo porta a giro in due. Quindi se fai scendere il cane dalla macchina significa che non abiti in zona.

Tra quello che le regole permettono di fare in zona rossa e i controlli che molto probabilmente non riescono a gestire la situazione, la zona rossa oggi a Livorno è un colabrodo.

Nessun controllo visto (sicuramente ci saranno stati), ma ad esempio c’è qualcuno delle forze dell’ordine che passando davanti al bar su una delle vie più trafficate di Livorno (non lungomare)  si è accorto che ci sono 15 persone fuori, mascherine abbassate, uno seduto al tavolino che consuma, altri che mangiano e bevono davanti al bar?

E’ possibile che tutti quelli che arrivano in auto o scooter per fare due passi (attività motoria consentita nei pressi di casa) abbiano preso il loro mezzo parcheggiato davanti casa per poi parcheggiarlo nuovamente e scendere 10 metri più avanti?

 

Sicuramente si, ed avevano anche voglia  di consumare benzina

Via non prendiamoci in giro.

Si chiudono le scuole poi i “figlioli”,  come vengono chiamati i ragazzi a Livorno,  poi sono tutti nei parchi.

Intanto le persone che rispettano le regole sono anche loro stanche ed esasperate (vorrebbero tornare alla normalità). In questa pandemia il mondo della ristorazione soffre: solo asporto; altri come parrucchieri, estetisti etc etc  stanno chiusi, non c’è più il mondo dello spettacolo.

Ma chi deve garantire l’ordine pubblico dov’è?

Non voglio entrare nel merito della situazione che non conosco e che se è andata così ha le sue ragioni, ma non è che con il recente fatto di cronaca dove prima si annunciano multe e poi vengono (non so che parola usare e scusatemi se non sono esatte o se possono essere forvianti) “ritirate, annullate“… Molte persone pensano che allora si possa fare come ci pare? No cari miei le regole ci sono e vanno rispettate.

Per concludere voglio poi fare un passo indietro e tornare su quello che la legge consente di fare in zona rossa. Questo per spezzare una lancia a favore di chi dovrebbe essere in strada a far rispettare i controlli, tenendo anche conto che non possono essere onnipresenti e che oggettivamente si trovano davanti a mille “liberatorie” messe a disposizione dalle regole che certamente non facilitano il controllo.

Fino a quando questa pandemia non terminerà e fino a quando non saremo vaccinati, si dovrebbe fare come nei mesi del primo lockdown. Non usciva nessuno qundi basta con le maglie larghe di quello che puoi fare, il governo dovrebbe tornare sui suoi passi, cambiarle oppure qui (detto alla livornese)  non ci si “sorte più” e a rimetterci sono sempre i soliti negozianti e ristoratori”.

Ti potrebbe interessare anche; “Tutti” al mare in zona rossa, foto

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 8-21 giugno
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento