Cronaca 1 Agosto 2017

M5S: “Da parolaccia a realtà, il Porca Vacca licenzia e cancella i diritti dei lavoratori.”

Il Gruppo Consiliare M5S critico sull’azienda Porca Vacca ed il licenziamento dei lavoratori:

“Da parolaccia a realtà, il Porca Vacca licenzia e cancella i diritti dei lavoratori.

In genere l’espressione Porca Vacca serve a rafforzare il concetto con un’ulteriore nota di disprezzo e questo è quello che avranno pensato i lavoratori del fast food di “Porca Vacca” in piazza Mazzini a Livorno, quando hanno ricevuto la lettera di licenziamento.

Nell’oggetto della lettera il lavoratore avrà letto “Licenziato per giustificato motivo oggettivo”, che nel merito viene indicato con le presunte ragioni economiche, seguite però da richieste di nuove assunzioni, oltre al danno la beffa.

Quindi le ragioni non sono economiche ma colpiscono solo i dipendenti che hanno scioperato nei mesi di febbraio e luglio, verso cui sono stati rivolti comportamenti lesivi dei loro diritti.

Diritti che continuano a diminuire, dopo anni di lotte sindacali, cancellando di colpo lo “STATUTO DEI LAVORATORI”, dopo l’introduzione del Jobs-act. Siamo vicini ai lavoratori prime vittime di questa rivoluzione al contrario e ci sentiamo inermi davanti a questo dominio della globalizzazione che vince con la complicità di una parte di politica e dell’indifferenza delle persone.

Ci dissociamo da questo comportamento verso una azienda che scrive nel suo sito web “Amiamo mangiare, cucinare e amiamo la Natura”, noi aggiungiamo “ma odiamo i diritti dei lavoratori”.

leggi anche:

“Punito chi sciopera, premiato chi lavora”

Dipendenti pronti ad un nuovo sciopero

La vicenda Porca Vacca finisce in consiglio comunale

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento