Aree pubbliche 20 Ottobre 2018

Palestra gratis al Livorno Calcio per farne una esposizione di cimeli sportivi

La palestra sotto il campo dello stadio sarà assegnata gratis dal Comune all’A.S. Livorno Calcio. La società vi dovrebbe realizzare un piccolo museo con cimeli vari. Lo spazio – una stanza piuttosto grande – ove negli anni Duemila la squadra si riscaldava nel pre-partita, era stata finora assegnata prima a una società di atletica e poi a una di boxe, trasferitasi alla Bastia. Nonostante la forte richiesta di aree per la preparazione atletica, nessuna nuova società vi troverà alloggio dal momento che sarà trasformata in una esposizione di magliette, coppe e gagliardetti; per di più senza un corrispettivo, dato che il trasferimento sarà “senza ulteriori addebiti all’AS Livorno Calcio, limitatamente allo sviluppo del percorso museale”. Non è dato sapere se questo “percorso museale” sarà poi proposto a pagamento. Va comunque segnalato che la stanza in oggetto non è in ottime condizioni, che gli utenti utilizzavano gli spogliatoi della squadra ospite e che l’area era inutilizzabile una volta ogni 15 giorni per via della partita di calcio.

La decisione è del resto coerente con la progressiva dismissione dell’atletica dallo stadio, senza una valida alternativa proveniente dal campo scuola, visto che l’assenza di una tettoia a norma impedisce l’organizzazione di eventi regionali e superiori.

Quello che segue è il testo della decisione di Giunta, il quale a giorni verrà tradotto in una delibera ufficiale.

Con la Decisione n. 299 della Giunta Comunale del 16/10/2018

preso atto che con l’assegnazione delle tre palestre per sport da combattimento a luglio 2018 si sia liberata la palestra di muscolazione sita sotto il campo dello Stadio Armando Picchi, che è stata negli anni assegnata a società di atletica e infine a una società di boxe;

considerato come le attività sportive svolte in questo spazio da dette società si siano svolte sub judice all’utilizzo per le partite casalinghe del AS Livorno Calcio, e di come questi spazi non siano più all’altezza delle necessità delle società sportive;

dopo approfondita valutazione

DECIDE

di non mettere a gara la palestra di cui sopra;

tenuto conto altresì della richiesta della società AS Livorno Calcio di poter realizzare in quello spazio un percorso museale dedicato alla storia dell’Unione Sportiva Livorno, sulla scia dell’iniziativa “Bel colore di nostra divisa” tenutasi a febbraio 2017 nei Granai di Villa Mimbelli, in quello spazio e dell’importanza di sviluppare il cosiddetto turismo sportivo, la Giunta decide quindi di inserire nel disciplinare per l’utilizzo dello Stadio comunale Armando Picchi nei locali oggetto di concessione, senza ulteriori addebiti all’AS Livorno Calcio, limitatamente allo sviluppo del percorso museale sopra descritto“.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento