Aree pubbliche 9 Gennaio 2018

Nuove costruzioni e disabilità, “La svista del Comune” in piazza Garibaldi

Il nuovo palco, inaugurato prima di Natale, presenta vistose barriere architettoniche. Inascoltata, a quanto pare, la segnalazione dell’Associazione Paraplegici in corso di costruzione

Riqualificare piazza Garibaldi:  a fine agosto, viene annunciato dal Comune nell’ambito del progetto di riqualificazione “Sicurezza in Garibaldi” , un  restyling con area giochi e palco per gli spettacoli con dichiarazioni dell’assessore Aurigi: “Quest’ultimo intervento da 65 mila euro  prevede, oltre a una piccola area giochi per i più piccoli, un palco a semicerchio, realizzato sull’attuale prato dietro alla statua di Garibaldi, che sarà utilizzato per rappresentazioni musicali e teatrali. Con questi due ultimi interventi completiamo il nostro programma di rivalorizzazione di questa piazza dal grande valore paesaggistico, che però versava in uno stato di abbandono e degrado. E’ un luogo già molto frequentato ma che necessita di essere vissuto anche come luogo di ritrovo e di socializzazione. Da domani famiglie e giovani avranno così uno stimolo in più per frequentare la piazza di giorno e di sera.”

Con il nuovo palco sarà possibile organizzare delle vere e proprie performance musicali o teatrali. Il progetto esecutivo prevede infatti 6 pali in acciaio che potranno fare da supporto a una quinta scenica di semplice struttura, facilmente rimovibile a fine manifestazione.

Sabato 23 dicembre, sul palco centrale di piazza Garibaldi si è svolta l’inaugurazione della piazza nella sua versione completamente riqualificata.

A inaugurare la piazza sono stati il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, la vicesindaco Stella Sorgente, gli assessori Alessandro Aurigi (urbanistica e arredo urbano), Paola Baldari (Commercio), Francesco Belais (Cultura e Turismo), insieme a ConfesercentiCCN Garibaldi e ai “Popuppers” che hanno partecipato in maniera significativa alla riqualificazione della zona.

Nessuno però ha pensato che la realizzazione del palco, realizzato con soldi pubblici, presenta “un piccolo neo”:  non è accessibile ai disabili.

Una “svista” ed uno spreco di soldi pubblici nella realizzazione di una nuova struttura che dovrebbe anche tener conto dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

A porre il problema è stato Fabrizio Torsi, Presidente dell’Associazione Paraplegici, con una dura polemica nei confronti dell’amministrazione pentastellata, ricordandogli che tra le loro fila tra i banchi comunali vi era un loro uomo disabile, purtroppo scomparso, al quale hanno dedicato anche una targa commemorativa.

Tanto attenti ai problemi delle disabilità da dimenticarsi però di realizzare nuove costruzioni funzionali anche ai non normodotati. Inutile è stata la segnalazione che Fabrizio Torsi avrebbe fatto durante la fase di realizzazione. Per Torsi il palco doveva essere per una questione morale e politica il simbolo del cambiamento, ma che purtroppo non c’è stato.

Il video del consigliere regionale Francesco Gazzetti

"Il palco della svista." Accessibile a tutti tranne che ai disabili

"Il palco della svista." Accessibile a tutti tranne che ai disabili. In piazza Garibaldi, come ha fatto giustamente notare Fabrizio Torsi, c’è bisogno di rendere accessibile a tutti il palco che è stato recentemente realizzato, è una richiesta di buon senso. A chi ha competenze e responsabilità dirette la scelta della soluzione migliore.Video di Francesco Gazzetti

Gepostet von Livorno Press am Dienstag, 9. Januar 2018

CONDIVIDI SUBITO!