Cronaca 30 Gennaio 2019

PC Livorno risponde alla Lega sulla questione della comunità senegalese in ASL

LA LEGA CONTRO I (FALSI) PADRONI

 

“La scorsa settimana è deceduto all’ospedale di Livorno un senegalese dopo 5 mesi di agonia, suscitando una protesta da parte della comunitá senegalese sfociata in un esposto legale da parte di ASL.

 

Premettendo che le Autorità verificheranno le dovute responsabilità sul decesso, sulla protesta e quant’altro, non possiamo non notare la reazione che questo ha suscitato tra gli esponenti della Lega.

 

Si tira in mezzo anche la religione (dimenticandosi che il Senegal è uno dei paesi più all’avanguardia rispetto alla libertà di culto in Africa), si accusa i senegalesi di essere padroni a spese nostre.

 

Purtroppo la Lega dimentica che coi padroni, quelli veri, ci va a braccetto da sempre. Ad esempio infilandosi fra le dispute padronali Onorato-Grimaldi nel porto di Livorno, alla faccia dei diritti dei lavoratori portuali che lo scorso anno hanno vissuto morti sul lavoro, scioperi, infortuni gravissimi, arroganza padronale e condizioni di sfruttamento degne della “nuova flessibilità del lavoro” voluta da UE e suoi adepti, contro cui la Lega non sta facendo niente. Per non parlare dell’ “aiutarli a casa loro”, creando con lo sfruttamento coatto le stesse condizioni che costringono le persone a emigrare dai paesi di origine, andando ad arricchire le fila dei (purtroppo già tanti) poveri italiani.

 

Non farti ingannare da queste guerre tra poveri, i padroni, quelli veri che ci fanno lavorare come muli, con la Lega ci vanno a nozze.”

Partito Comunista Livorno

CONDIVIDI SUBITO!