Basket 24 Maggio 2021

Playoff Libertas, il punto del GM Beppe Dellanoce

Giuseppe Dellanoce

Livorno, 24 maggio 2021 – Il general manager della Libertas Livorno 1947, Giuseppe Dellanoce, sulla strada del ritorno da Pavia, ci ha gentilmente fatto il punto sulla partita vinta contro la Riso Scotti e sulle prossime sfide della semifinale.

“Pavia è una squadra forte e bene organizzata, dalla panchina lunghissima, con tante opzioni di gioco. Siamo riusciti a batterli e non era facile, ma siamo arrivati all’ultimo quarto ancora con tanta benzina”

“Tutti – prosegue Dellanoce – hanno dato il massimo, compreso Vittorio Visentin la cui prestazione è la molla che ci ha dato qualcosa in più”.

“Siamo usciti vincitori da un palazzetto dove non vanno in tanti a vincere. E questo è il frutto di tanto lavoro iniziato la scorsa stagione. Siamo arrivati fin qua convincendo”.

 

Per quanto riguarda il prossimo avversario delle semifinali: “Fino a ieri avrei detto che avremmo incontrato la Vaporart Bernareggio, squadra che  conosco. Invece gli amici di Faenza hanno fatto un 2-2 e potrebbero spuntarla”.

“Loro sono costretti a fare una partita in più mercoledì prossimo. Noi invece abbiamo l’opportunità di riposarci e recuperare meglio dopo questa serie impegnativa di match”.

Alla domanda su quale sarebbe l’avversario migliore per la Libertas nella semifinale, Dellanoce non ha una preferenza: “Bernareggio ha caratteristiche importanti ed un bel sistema di gioco, Faenza è caratterizzata da un’ottima fisicità. Non ci sono certezze di vantaggi, ma si tratta di preparare al meglio le partite“.

“Ed in questo – aggiunge il general manager – Coach Garelli è la persona giusta: non solo sa preparare bene ogni partita, ma lo sa fare maniacalmente nella fase dei playoff. E’ una modalità di lavoro che porta a vantaggi importanti. Gigi Garelli e Matteo Pio hanno lavorato benissimo.

“Con la Riso Scotti Pavia abbiamo dovuto faticare molto. Lo si sapeva fin dall’inizio. Ma quando incontri una squadra facile da battere non devi soffrire. Invece noi abbiamo sofferto, e questo ci dà un passo in più per le fasi successive. La squadra c’è“.

Come affrontare  – nell’auspicata finale – la Bakery Piacenza, squadra molto forte, che si è portata pure a casa la Coppa Italia?

“Nel basket e soprattutto durante i playoff, contano sì le energie fisiche ma anche quelle nervose. Deve esserci voglia di vincere e bisogna ‘esserci’ in quel momento. Alla fine il campo è sempre sovrano, aldilà della carta e dei numeri”.

Penultima domanda su “l’effetto Pielle“, se la promozione della società in Serie B ha in qualche motivato la Libertas a dare un qualcosa in più: “Siamo stati talmente concentrati che non abbiamo guardato a cosa succedeva fuori. Quella promozione è un bene per la città di Livorno che avrà una squadra sicuramente in B e speriamo una nella categoria superiore. Sono felice di vedere il ritorno di Livorno nel basket che conta con due squadre; cosa che la città merita”.

Tornando infine alla partita con Pavia, qual è stato l’MVP? Dellanoce non ha dubbi: “L’Mvp? La Libertas. Tutta, sia come squadra che come sponsor. Tutti coloro che si son sbattuti per far andare e decollare questo bellissimo progetto”.

La prima partita della semifinale playoff si dovrebbe tenere al PalaModigliani domenica 30 maggio, con inizio alle 18. Il calendario ufficiale dovrebbe uscire a breve.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento