Cronaca 25 Aprile 2017

Restituite la bici di Stefano Perrone. L’appello del fratello Pierluigi.

“Fatti un esame di coscienza e restituisci la bici” di Stefano, L’infermiere trovato senza vita nel fiume.

 

“Fai esame di coscienza, restituisci la bici”.

Il giovane infermiere di 31 anni ’ritrovato senza vita nel fiume a Ponte Motorno, fra Gabbro e Castelnuovo della Misericordia, intorno alle 11 del 23 aprile dopo l’allarme scomparsa del giovane.

Il corpo è stato trovato sul greto del fiume a Ponte Motorno, fra Gabbro e Castelnuovo della Misericordia, dalla polizia provinciale grazie a un testimone che si era ricordato di aver visto una bicicletta simile a quella di Luigi.

Gli agenti hanno chiuso la strada provinciale consentendo alle altre forze dell’ordine, e la medico legale, di raggiungere il luogo della tragedia dove, tra le altre cose, non sarebbe più stata trovata la bicicletta che il testimone ricordava di aver visto.

Sul corpo dell’uomo è stata disposta l’autopsia che servirà a capire le circostanze del decesso. Anche la bicicletta sarebbe utile per capire fino in fondo che cosa sia accaduto.

Pierluigi, il fratello di Stefano Perrone, lancia un appello a chi ha portato via la bicicletta chiedendogli di farsi un esame di coscienza e di riconsegnare la bici.

Leggi anche: Scomparso giovane livornese di 31 anni

Tragedia al Gabbro, ritrovato livornese scomparso

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento