Politica 2 Luglio 2022

Romiti alla vicesindaco Camici: “La vera integrazione non è regalare i diritti prima che sia certo che vengano rispettati”

andrea romiti consigliere fratelli d'italia 3 (5)

Andrea Romiti consigliere Fratelli d’Italia

Livorno 2 luglio 2022 – Romiti risponde alla Vicesindaco Camici sul voto degli extracomunitari per i Consigli di Zona

“La vera integrazione non è regalare i diritti prima che sia certo che vengano rispettati

Il voto agli extracomunitari va contro i dettami della Costituzione, ed è inutile che il Vicesindaco ci dica che i Consigli di Zona fanno parte degli Istituti di Partecipazione, la questione non cambia.

 

L’integrazione del cittadino extracomunitario non si raggiunge nel territorio perché gli si regala il diritto di voto, L’integrazione dello straniero passa dal lavoro, dal rispetto della legge e delle regole civili italiane.

 

Un cittadino extracomunitario ha diritto a chiedere la cittadinanza;

dopo 10 anni di permanenza regolare sul territorio per motivi di famiglia; di lavoro oppure di studio e questa gli viene concessa se non ha commesso reati ostativi.

Ecco, questo nuovo cittadino italiano è giusto come prevede la legge che abbia diritto al voto perché ha dimostrato di rispettare pienamente i propri doveri e quindi riceve tutti i diritti dello Stato che lo ha accolto.

 

Anche a Livorno il PD propone il modello di integrazione fallimentare francese che ha creato le Banlieue, pericolosi sobborghi in mano alla criminalità e al radicalismo islamico.

L’immigrazione di oggi si caratterizza per la sua massa e concentrazione nello spazio e nel tempo.

L’effetto massa rende nullo qualsiasi sforzo di assimilazione da parte della società ospitante.

Anche a Livorno l’immigrazione ha avuto la tendenza a raccogliersi in certe aree urbane, zone del centro e nei quartieri popolari nord.

L’effetto massa rende inefficaci le procedure di integrazione della sinistra buonista e la facilità di ottenere i diritti, dà modo di non insegnare i doveri che ci sono in una civiltà democratica e liberale come quella italiana.

In una immigrazione di massa non sono più gli individui a stabilirsi a Livorno, ma intere popolazioni. Basta guardare gli sbarchi che quotidianamente avvengono!

 

In una immigrazione di massa proporre di regalare il voto ad intere popolazioni straniere significa, soprattutto in alcuni quartieri, mettere in minoranza i cittadini italiani, quelli che per diritto costituzionale hanno il diritto di voto.

Come Fratelli d’Italia abbiamo già presentato gli emendamenti di modifica al regolamento per i Consigli di Zona che sarà discusso in Commissione 1, previsto per mercoledì 13 luglio alle ore 15.00.

Inoltre, abbiamo presentato una Mozione per modificare il diritto di partecipazione ai referendum comunali chiedendo l’estensione anche ai cittadini extracomunitari””.

E’ quanto dichiara Andrea Romiti; Capogruppo Consiglio Comunale Livorno e Coordinatore Comunale

 

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
EKOM, promozioni 19 luglio-1 agosto
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione