Politica 16 Maggio 2020

Rosignano, Scarascia e Niccolini al commissario Lega: “La responsabilità è tua, hai gestito il partito in maniera autocratica”

Stefano Scarascia

Stefano Scarascia

Rosignano (Livorno) 16 maggio 2020 – Politica, i consiglieri comunali della Lega Stefano Scarascia e Fabio Niccolini, passati a Fratelli d’Italia intervengono  a chiarimento di alcune affermazioni del commissario della Lega Massimo Secenti contenute nell’articolo pubblicato su “Livornopress” 

Qui di seguito riportiamo la nota dei due consiglieri

 

In primo luogo non siamo sorpresi che la nostra scelta non sia piaciuta al Commissario Secenti, essendo sua la responsabilità di quanto accaduto, avendo egli gestito il partito in maniera autocratica.

Per mesi abbiamo cercato un confronto con il commissario.

Abbiamo sempre anteposto l’interesse dei nostri elettori, ma più in generale dei cittadini del nostro territorio, che dalla nostra azione politica, giustamente si aspettano grandi cose.

Putroppo, non siamo stati messi in grado, come avremmo voluto, di poter dar voce a queste persone.

non abbiamo avuto mai, neanche dal partito, nel quale eravamo stati eletti, alcun supporto.

E’ per tale immobilismo politico-organizzativo, che siamo stati costretti a sfiduciare il Sig. Biasci, quale Capogruppo in Consiglio Comunale.

Una sfiducia dovuta in quanto lo stesso è sempre stato perfettamente allineato alle suddette logiche di partito.

Di una cosa dunque siamo d’accordo con il Sig. Secenti, circa il fatto di aver dovuto rivolgere le proprie scuse ai cittadini.

 

Infatti ha fatto bene l’attuale Commissario a chiedere scusa

Le scuse avrebbe dovuto farle, non certamente per la nostra scelta o il nostro operato, quanto piuttosto per il suo.

Fortuamente, il suo operato non sarà più ostativo alla nostra azione politica di ferrea opposizione e critica costruttiva all’attuale amminstrazione Comunale!

Concludiamo infine, ribadendo come la nostra adesione a Fratelli d’Italia è ferma e convinta ed i numerosi iscritti e sostenitori che ci hanno seguito ci confortano e ripagano delle offese che ci sono state lanciate sui social, in manierà più o meno orchestrata.

Noi facciamo politica e non cederemo mai all’accattonaggio politico.

 

Della nostra scelta, ne risponderemo ai nostri elettori, che quanto prima (elezioni regionali) potranno liberamente esprimere il loro giudizio.

Siamo fermamenti convinti che avremo, ancora una volta, il loro appoggio, anzi questo sarà sicuramente maggiore.

Noi ci saremo, e ci faremo sentire“.

 

CONDIVIDI SUBITO!