Cronaca 25 Novembre 2018

Sea Ambiente, la nota di Fabrizio Miracolo

La risposta al comunicato integrale di Dario Rollo

In riferimento all’articolo “Cascina targata Lega si schiera contro la gestione di RetiAmbiente” che riportava integralmente un comunicato stampa del vicesindaco di Cascina Dario Rollo, riportiamo questa nota di rettifica come da telefonata intercorsa con Fabrizio Miracolo, chiamato in causa nel testo da Rollo.

”  1) Fabrizio Miracolo non è mai stato amministratore unico di Sea Ambiente. Sono stato presidente di Sea Ambiente – senza deleghe – sino al 3 di novembre del 2017, data nella quale è stato nominato un amministratore unico diverso. Tale dato è pubblico e facilmente riscontrabile anche sulla pagina di Sea Ambiente (qui il collegamento).

2) L’inconferibilità dichiarata da Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) sull’accettazione della presidenza di Sea Risorse riguarda una dichiarata possibilità di deleghe che io non ho mai avuto.

A questo riguardo è stata predisposta l’impugnazione al Consiglio di stato avverso la sentenza di inconferibilità; più precisamente PER L’ANNULLAMENTO E/O LA RIFORMA dell’ordinanza cautelare n. 5282/2018 depositata il 14.9.2018 pronunciata dal T.A.R. Lazio, Roma, Sez. I, non notificata, recante il rigetto della domanda cautelare proposta da Sea Risorse S.p.a. nell’ambito del giudizio R.G. n. 9500/2018 con il quale veniva richiesto al  T.A.R. Lazio di disporre  L’ANNULLAMENTO PREVIA SOSPENSIONE DELL’EFFICACIA della delibera n. 553 del 6.6.2018 del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione;

3) La legge Madia prevede un periodo di congelamento di un anno. Periodo rispettato in quanto sono cessato il 3/11/2017 e poi nominato membro del cda di Sea ambiente con carica di presidente il 23/11/2018 con accettazione il giorno successivo. Il periodo di congelamento biennale vale per i consiglieri comunali ed io non lo sono mai stato”.

 

CONDIVIDI SUBITO!