Attualità 17 Aprile 2021

L’italia riapre, primo step 26 aprile

Il cronoprogramma di Draghi

Mario DraghiLivorno 17 aprile 2021

L’italia riparte, dopo la conferenza stampa del 16 aprile di Mario Draghi e del ministro Roberto Speranza, ecco cosa cambia

Si riparte con 4 step:

primo step il 26 aprile:

secondo step il 15 maggio:

terzo step il 1 giugno:

quarto step il 1 luglio.

Vediamo nel dettaglio cosa cambia dal 26 aprile

Tutti in classe, tornano le zone gialle, riaprono bar e ristoranti all’aperto, riaprono cinema, teatri e musei. Per quanto riguarda lo sport, all’aperto si potrà giocare a calcetto e tennis

Tutti in classe

Da lunedì 26 aprile nelle regioni gialle o arancioni tutte le scuole, fino alla quinta superiore, torneranno a fare lezione in presenza (vedi approfondimento)

Sarà possibile spostarsi tra regioni ma con un permesso

Per muoversi liberamente tra le regioni  anche se si trovano in fascia arancione o rossa o per partecipare ad alcuni eventi dove si prevede grande afflusso di pubblico sarà necessario avere un apposito «permesso».

Il permesso, cos’è e come ottenerlo

Bar e ristoranti, il piacere di essere serviti al tavolo a pranzo e cena

L’attività dei bar e dei ristoranti dal 26 aprile non sarà più limitata alle consegne a domicilio e all’asporto se si trovano in zona gialla

In zona gialla potranno lavorare all’aperto ed anche di sera. Al chiuso invece, per ora non potranno ancora lavorare  (Le nuove regole nel dettaglio)

Cultura, mondo dello spettacolo e sport

In zona gialla si riapriranno cinema, teatri e musei.

Riapriranno con capienza limitata al 50%, mascherina obbligatoria e regole per le distanze

Per quanto riguarda lo sport, in zona gialla sarà possibile praticare gli sport di cotatto. Si potrà tornare anche a giocare a tennis e calcetto

 

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua